Subscribe:

mercoledì 18 luglio 2018

Disfida nr. 69: Xsmalls di Giuseppe Milisenda


Link Acquisto Feltrinelli

    • Titolo opera: XSMALLS

    • Autore: GIUSEPPE MILISENDA

    • Formato: Cartaceo

    • Genere: Narrativa per ragazzi

    • Prezzo: 10,20 Euro

   • Sinossi: Ambientato in un piccolo paese che ospita un Centro di ricerche scientifiche e un Centro di salute mentale, i protagonisti avranno modo di unire le proprie forze con dei piccolissimi esseri (gli Xsmalls), scoprendo una nuova e affascinante realtà. Tra creature mitologiche (Gli Anunnaki) e eventi climatici devastanti, il romanzo vive attraverso un inaspettato legame tra il degrado ambientale e quello sociale che sembrano condurre l’umanità verso un destino nefasto. Una singolare alleanza tra soggetti apparentemente diversi tra loro (metafora della necessità di vincere le divisioni che lacerano la nostra razza su questo pianeta per un obiettivo comune) darà speranza al genere umano.      
Un romanzo di formazione  nato con l’intento di catturare l’attenzione di piccoli lettori (10 – 16 anni) attraverso un racconto in cui si affrontano con leggerezza problematiche d’attualità quali il rispetto per il prossimo e per la natura, droga, violenza, diversità, guerra, terrorismo… Frutto degli incontri che ho tenuto negli anni nelle scuole sul tema della legalità, appare evidente esser un libro scritto da un padre preoccupato per il futuro dei propri figli. Il libro ha suscitato l’interesse di importanti associazioni quali UNICEF, WWF, LILT che mi hanno omaggiato della presenza di loro relatori durante la presentazione che ha avuto luogo il 16 maggio 2017. L’evento ha avuto anche risalto sui media locali regionali (Gazzetta del Sud e Catanzaroinforma).

Premessa:
Un giorno, perso nel tempo, attraverso testimonianze e racconti nacque la storia dell’uomo. Vi fu chi iniziò a raccogliere le narrazioni dei saggi e pose le basi della nostra conoscenza... Ma se ciò che avete sempre creduto, ciò che avete sentito, ciò che vi hanno raccontato, fosse il frutto di errori che si tramandano di generazione in generazione dall’alba dei tempi? Se ciò che vedete fosse solo il risultato di quello che vi hanno insegnato a vedere, che vi hanno detto che avreste visto? Se la realtà che vi circonda fosse diversa da ciò che leggete sui libri o sentite in televisione? Se le fondamenta della conoscenza fossero state realizzate da persone impreparate? Se le fondamenta della conoscenza fossero inclinate? 

  • Note/Commenti/Finalità dell'autore: 

Quando ero piccolo, mentre mia nonna era impegnata ai fornelli, mio nonno mi intratteneva raccontandomi le favole di Esopo. 
Ho deciso di ripercorrere i suoi insegnamenti adattando quei racconti alla realtà di oggi. 
Se raccontassi a mio figlio la storia de “la volpe e l’uva” o “la cicala e la formica”, otterrei la sua attenzione per due secondi e poi lo troverei  a giocare con l’iPad.  
Per lasciargli in dono un insegnamento ho dovuto agire d’astuzia e raccogliere tra le pagine del mio romanzo tutto ciò che cattura la sua attenzione: creature mitologiche, eventi climatici estremi, la ricerca di nuove forme di vita, i misteri che avvolgono il pianeta Terra e l’Universo… 
Ho unito l’amore che provo alla necessità di guidarlo verso il futuro che lo attende.

Viviamo in un Mondo alla deriva. Abbiamo lasciato che il nostro pianeta venisse guidato dalle persone sbagliate, eppure intorno a noi ci sono molti uomini che dedicano la propria vita ad aiutare gli altri. 
Nel mio libro i protagonisti principali, i piccoli “Xsmalls”, riescono a sovvertire un destino che sembra nefasto trovando il modo di connettersi tra loro, facendo “rete”, unendo le proprie forze. 
Un giorno le anime pure che popolano questo pianeta troveranno il modo di unirsi e comprenderanno di essere in tanti, di essere più numerosi della ristretta élite che oggi opprime la libertà dei popoli. Quel giorno gli uomini scopriranno di essere l’uno la risorsa dell’altro. Sarà l’inizio di una nuova Era per questo pianeta, e non esisterà più ricchezza né povertà, non esisteranno differenze di razza o religione, non vi saranno più guerre né terrore. 
C’è un motivo per cui agli uomini è stato affidato un Mondo che forse non ha uguali nell’Universo. La società cui abbiamo dato vita sinora non può essere la risposta.

Senza farmi troppe illusioni, se riuscissi attraverso le parole del mio libro anche a convincere solo uno, due o tre ragazzi a spendere la propria paghetta settimanale per andare a vedersi un film al cinema con gli amici invece di comprarsi della droga, sarebbe una piccola magia di cui andare fiero.


  •  Big da sfidare: 
 
giunti susanna tamaro











0 commenti:

Posta un commento