Subscribe:

domenica 22 luglio 2018

Recensione: I 7 demoni reggenti: 1 di Tamara Deroma [Rating 7]


Link Acquisto Amazon

Compralo da La bancarella di scrittorindipendenti

Titolo opera: I 7 Demoni Reggenti

Autore: Tamara Deroma


Collana: Imaginarium

Formato: cartaceo e ebook

Genere: fantasy-horror

Prezzo: ebook 11,99 / cart. 11,20 (non chiedeteci quale sia la politica dell'editore che fa pagare l'ebook più del cartaceo, ma è proprio così)

Sinossi: Una ragazza normale, come tante altre.O almeno questo era ciò che Eileen credeva di essere, prima di scoprire di far parte del clan più potente dell’Inferno e di essere rinata in veste mortale nel Purgatorio, a causa di una dura condanna imposta da Lucifero.All’oscuro dei ricordi appartenenti alla sua vita passata, Eileen cercherà in ogni modo di sfuggire al suo destino, ma a darle la caccia, oltre i suoi stessi fratelli, ci saranno anche i demoni al servizio del terribile e potente Gujrhah, pronto a tutto per mettere la parola fine al dominio dei Sette, all’Inferno.Una storia avvincente ed imprevedibile che esalterà il lato più nascosto dei sentimenti umani ed inconsapevolmente, anche il giusto senso della distinzione fra Bene e Male...


Recensione: 
Si tratta del primo volume di una pentalogia (I 7 Demoni Reggenti, Il portale oscuro, Il Salvatore, L'alba dell'Apocalisse, Essenth) mai come in questo caso, saperlo è davvero importante perché il finale del libro lascia veramente con il fiato sospeso. 
Se come me conoscete un poco la Bibbia e la storia di Lucifero e degli angeli caduti, vi sarete certo chiesti che fine hanno fatto e forse anche che tipo di “vita” si vive all’inferno. 
Nulla fino ad ora sapevamo riguardo ai demoni, certo la loro esistenza è nota e già trattata in letteratura; ma qui è su di loro che si pone la lente d’ingrandimento. Anche tra i diavoli esistono gerarchie e differenti compiti. 
I 7 peccati capitali prendono vita e diventano  personaggi che agiscono in prima persona. Il male sulla terra non è dovuto a loro direttamente ma alle debolezze dell’umanità che loro sfruttano. 
La logica domanda conseguente è: ”Come si può combattere il male?” 
Lo fanno tre amiche. L’amicizia è infatti incrollabile e non retrocede neppure difronte al fatto che una di loro si rivela essere l’incarnazione del peccato capitale della lussuria. 
La storia si snoda sempre imprevedibile e ricca di colpi di scena davvero inaspettati che inseriscono le protagoniste direttamente nelle guerre intestine infernali. 
Unico serio difetto di questo fantasy-horror è la lunghezza che causa, in alcuni momenti, dei forti cali di tensione narrativa. Questo perché l’autrice vuole necessariamente inserire la sua narrazione nella vita di tutti i giorni. 
Di fatto il tempo nel romanzo sembra snodarsi in modo non lineare e non è sempre chiaro l’oggetto del focus del momento. Questa tecnica narrativa, tuttavia, tiene il lettore incollato alle pagine fino alla loro conclusione. 
Voto 7.

CARLA IOPPOLO

0 commenti:

Posta un commento