Subscribe:

mercoledì 6 marzo 2013

Writing Fiction for Dummies



Titolo: Writing Fiction for Dummies
Autori: Randy Ingermanson, Peter Economy
Genere: manuale di scrittura
Pagine: 384
Editore: John Wiley & Sons
Rating: 8/10
Link Acquisto (10.99€ ebook)






Nella precedente recensione sui manuali di scrittura vi abbiamo presentato un testo basato prevalentemente su consigli pratici. Adesso è il momento di scendere nei dettagli e vedere quali sono le parti che compongono un romanzo, spiegate in modo tecnico e impersonale. 

L'etichetta For Dummies non ha bisogno di presentazioni, perchè è probabilmente la serie di libri informativi più famosa al mondo. Gli argomenti trattati sono tantissimi, ma a noi interessa un libro in particolare: quello che ci spiega come migliorare il nostro testo di fiction. Dopo averlo letto (e se vi sarà piaciuto), potrete pensare di acquistare anche altri libri della stessa serie, per aiutarvi nel difficile processo di creazione di una novel. Psicologia, geografia, astronomia e via dicendo vi saranno molto utili nei processi di world building e creazione dei personaggi. Tenetelo a mente. Approfondire questi argomenti secondari non è fondamentale per uno scrittore, ma aiuta ad aumentare la propria cultura e dunque migliorare il risultato finale del romanzo.
Questo testo spiega ai novizi scrittori le parti che compongono un libro e come migliorarle. Ci dice i più comuni metodi di scrittura (o paradigmi). Ne vengono menzionati 4, ovvero i più usati. Sei uno scrittore che vuole pianificare ogni dettaglio della novella prima di iniziarla, oppure penserai a far quadrare tutte le caratteristiche a lavoro ultimato?
Il linguaggio usato è semplice, ma piuttosto “scolastico”. In alcune parti gli autori cercano di farci sorridere con aneddoti e trovate piuttosto penose. Poco male, questo non è un libro che ci deve far ridere: il suo obbiettivo è di farci capire i vari livelli su cui è costruita una novel. Tramite la comprensione riusciremo ad adattarli per arrivare ad una soluzione finale che consideriamo accettabile.
Un romanzo di fiction è come un puzzle: tutti i pezzi si devono incastrare alla perfezione per poter raggiungere un risultato finale soddisfacente. Il problema è che nessuno di noi riuscirà a creare una novel perfetta al primo colpo, serviranno ore ed ore di editing per poter limare i punti negativi dello scritto. Questo testo ci dice quali possono essere e come migliorarli.
C'è poco altro da dire su Writing Fiction for Dummies. Preso singolarmente è un testo incompleto, perchè le parti con esempi pratici sono poche e limitate. Letto in accoppiata con un altro manuale più sviluppato dal lato pratico, ad esempio Writing: A User Manual, riesce ad esprimere tutto il suo potenziale.
L'inglese è semplice e facilmente comprensibile, non fatevi spaventare da questa barriera.
Il vero dilemma è: uno scrittore deve leggere un manuale di scrittura prima di iniziare a scrivere? No, pero' è altamente consigliato farlo. Vi risparmierete ore ed ore di grattacapi generati dall'ignoranza sull'argomento in fase di stesura del testo.
Bisogna pero' fare attenzione con i manuali. Ricordatevi sempre questo: l'unica regola inviolabile nella scrittura è la lettura (tanta lettura). Le restanti sono in realtà dei consigli ed in quanto tali sono seguibili o meno. Non fatevi prendere dal panico se non riuscite a seguire uno di questi consigli. Iniziate a scrivere, scrivete molto. Se avrete costanza e testardaggine i risultati arriveranno, perlomeno in un paese in cui le case editrici sono decenti, quindi non in Italia, ma questa è un'altra storia.

I manuali di scrittura vanno di moda fra i numerosi personaggi saccenti trovabili in giro sul Web. Esistono siti in cui lo scopo delle recensioni non è quello di elencare pregi e difetti di un testo, ma di sviscerarlo parola per parola alla ricerca dei punti che entrano in contrasto con questi manuali, per poi deriderlo gratuitamente. Questi siti sono molto spassosi da leggere, perchè creano inevitabilmente flame e insulti fra i lettori, ma sono poco credibili. Esistono testi che se ne infischiano dei principi base dei manuali di scrittura e sono eccezionali lo stesso. Ready Player One è uno di questi.
Ricordate: lo scopo di un romanzo di fiction è dare al lettore forti emozioni. La “d eufonica” e tutte le altre presunte regole di scrittura passano in secondo piano di fronte a questo.

0 commenti:

Posta un commento