Subscribe:

domenica 29 settembre 2013

Cronaca di un tradimento e altri racconti erotici steampunk [Rating: 5]

Titolo: Cronaca di un tradimento e altri racconti erotici steampunk
Autore: Daniela Barisone
Genere: erotico - steampunk
Pagine: 100
Rating: 5/10

Link acquisto 

Ho scoperto il genere steampunk di recente, parlando con alcuni amici circa il Lucca Comics; evento che si tiene ogni anno alla fine di ottobre e l'inizio di novembre a Lucca, dove tutti gli amanti del fumetti, ma anche di giochi e manga, libri fantasy e film, si ritrovano. La grande particolarità di questo evento è che i partecipanti possono assumere le sembianze, per un giorno, del loro eroe o protagonista preferito di fumetti, film e giochi.)
Il filone della narrativa steampunk è ambientato nell'800 e introduce in quest'epoca elementi futuristici come braccia di metallo che si muovono grazie ad ingranaggi meccanici e innesti di vario tipo nel corpo umano, sempre meccanici.
Non avendo letto altri racconti e romanzi di questo genere non posso fare un paragone, mi limito dunque a parlare di questa unica opera.
Il romanzo è costituito da un racconto principale e da altri tre racconti sempre di genere steampunk ed erotici.
Il genere erotico non è quasi del tutto trattato, a mio avviso, perchè non basta parlare di un tradimento con qualche breve descrizione o di un patrigno che cela, malamente, i suoi desideri per la figlia. L'erotismo è molto altro che secondo me verte su descrizioni eleganti ma ben delineate e anche su una suspense che qui non esiste.
Parlando dei personaggi sono descritti in maniera abbastanza buona anche se in alcuni punti sembrano lasciati a metà, come se ci fosse altro da sapere ma che non viene detto, lo stesso vale per i dialoghi che scorrono fluidi, ma non sembrano andare a fondo nelle argomentazioni.
Discretamente descritti sono gli ingranaggi e gli innesti meccanici nei protagonisti che ci catapultano in una dimensione parallela al periodo ambientato nell'800, mostrandoci la particolarità di questo genere letterario, supportato anche da uno dei racconti che descrive proprio questi innesti in uno dei protagonisti.
Il modo di scrittura non è particolarmente inedito o accattivante, quindi la lettura risulta a volte un pò noiosa, tuttavia il romanzo è completato da alcuni disegni fatti dall'autrice che danno volto ai personaggi, da un lato rendendo “reale” il volto dei protagonisti, ma dall'altro togliendo spazio all'immaginazione del lettore.


sabato 21 settembre 2013

Rootworld - "L'altro gemello" [Rating: 6-]


Titolo:    Rootworld - "L'altro gemello"
Autore:  Alessio Gallerani
Genere: Weird Fantasy
Pagine:  330
Rating:  6-
ASIN: B008Y0BQVK
Link acquisto (1,99€)







Il romanzo in una riga:  "La gita scolastica prosegue trasformandosi in un estenuante guerriglia per la sopravvivenza."


Come promesso, continuiamo a recensire la saga di Rootworld scritta da Alessio Gallerani. Potete trovare qui la recensione del primo libro.
Probabilmente avrete già notato che il "+" che avevo dato al primo libro è diventato un "-"; questo sta a simboleggiare che il proseguimento della saga non prende la piega giusta, sebbene mantenga essenzialmente i pregi riscontrati nella mia prima recensione.

sabato 14 settembre 2013

Il Segreto dell'ultimo giorno di Riccardo Pietrani [Rating 7,5]



Titolo: Il segreto dell'ultimo giorno
Autore: Riccardo Pietrani
Editore: auto-pubblicato
Genere: Thriller Fantascientifico
Pagine: 381 (PDF)
Rating: 7,5
Link download (0,99€)




Oggi vi presento un ebook che si colloca fra il Thriller e il Fantascientifico, perlomeno per chi di voi non concede grande fiducia alle teorie cospirazioniste e all’archeologia eretica.

Il romanzo di Pietrani sta avendo un ottimo riscontro sul mercato e questa è sempre un’ottima notizia per chi come noi, fa il tifo per gli autori indie.
Ovviamente non sempre tutto è oro quello che luccica, e anche per questo esiste il nostro blog, giusto?



mercoledì 11 settembre 2013

Strategia di Scrittura nº17: Semina indizi


Gran parte del materiale di questo articolo - esempi esclusi - è tratto e/o riadattato dal manuale “Writing Tools” dell’insegnante di scrittura Roy Peter Clark, che ringrazio immensamente!

Immagina di dare il là a un racconto con la seguente descrizione:

L’erba di Kirkshire era ogni anno la più verde del contado, un verde grasso e lucido che dava invidia a tutti.

Niente di strano, vero?
E se più avanti nel racconto compare questa scena?

Il detective Rijkaard arretrò con una mano sulla bocca, cercando di resistere ai conati di vomito. Inciampò sui talloni e cadde di schiena tra quell’erba morbida, accogliente, lanosa come il vello di un tappeto. Scattò in piedi con un moto di ribrezzo. Ormai sapeva perché l’erba di Kirkshire fosse di un verde così osceno.
Quante fosse comuni si aprivano sotto i suoi piedi, uguali a quella che la sua pala aveva appena messo a nudo?

È una bella sorpresa per il lettore - si fa per dire - ma il punto interessante è che la rivelazione sia già stata adombrata nelle primissime righe del testo, a sua insaputa.

domenica 8 settembre 2013

"Alis Grave Nil" - Barbara Schaer. [Rating 8]




















Titolo: Alis Grave Nil
Autore: Barbara Schaer
Editore: auto-pubblicato.
Genere: Young Adult
Pagine: 354
Rating: 8
Link download (0,89€)



Alis Grave Nil
Niente è pesante per chi ha le ali

Alin grave nil è un fantasy, anzi un romance a tinte fantasy di Barbara Schaer. Devo dirlo, rientra a pieno nella famigerata letteratura YA.

Sara, 16 anni e una vita sconvolta, ha perso da poco i genitori in un incidente d’auto da cui contro ogni previsione, lei è uscita indenne. Vive con una sorella che la ritiene responsabile dell’accaduto e le rende la vita un inferno. Ha cambiato scuola e se, nella vecchia gli amici erano pochi, in questa sono meno di zero. Come se non bastasse, l’unico ragazzo che abbia mai avuto la tradisce con sua sorella. La spirale discendente della sua vita continua, fino al giorno in cui s’imbatte in Eric un ragazzo bellissimo. È il primo che non cade ai piedi della sorella è che sembra davvero volerla accanto. Ma Eric non è come sembra. Sara si ritroverà ad affrontare cose che vanno oltre la realtà e per amore dovrà riuscire a superarle.

Come ho preannunciato è uno YA, la mia “me stessa” adolescente l’avrebbe amato alla follia e si sarebbe profusa ( e prosciugata) in lacrime [ricordo ancora l’espressione di mio padre mentre leggevo Jack frusciante è uscito dal gruppo..credo che stesse pensando a un ricovero coatto]…l’avrei sicuramente adorato..a trent’anni..beh ammetto che è stato difficile entrare in empatia con Sara e con i suoi sentimenti. Aggiungendo il fatto che l’adolescente piena di sogni e romanticismo ha lasciato il posto a un ‘adulta piuttosto disillusa, quando si parla di sole, cuore, amore ...
In più presenta i cliché tipici del genere, che un po’ hanno stancato (sono usciti troppi libri con lo stesso canovaccio) la ragazza bella  ma non sa di esserlo perché è insicura di se, la cui vita fa schifo, finchè arriva il ragazzo bello che più bello non si può e che guarda caso s’innamora proprio di lei, ma si scopre che non è umano…

Insomma sì, la storia probabilmente è già vista e  non troppo originale (per me non è stato un grosso deja vu perché leggo Romance così come prendo le medicine..il meno possibile), forse non ho più l’età, forse è il genere che non amo..insomma tutta questa lunga tirata per dire che io sicuramente non rientro nel target di questo libro. Ciononostante Barbara è riuscita a emozionarmi, tanto che verso il finale ho perfino versato qualche lacrima e credetemi, è tutto dire… insomma alla fine l’empatia c’è stata e devo dire che il libro mi è piaciuto.
Il modo di scrivere di Barbara è liscio e lineare, mai troppo lento o noioso…le pagine scorrono veloci e il libro si legge davvero in pochi giorni.
La parte fantasy del romanzo (che non vi racconto per non togliervi il gusto) è ben costruita e interessante, l’ho apprezzata.
I personaggi saranno forse un po’ stereotipati, ma sono comunque tratteggiati  nei minimi dettagli.
Trovo che l’autrice sia un’ottima penna è che riesca, attraverso le parole, a emozionare il lettore, mi piacerebbe si cimentasse in un diverso tipo di romanzo, sono sicura che sarebbe ottimo.