Subscribe:

sabato 14 settembre 2013

Il Segreto dell'ultimo giorno di Riccardo Pietrani [Rating 7,5]



Titolo: Il segreto dell'ultimo giorno
Autore: Riccardo Pietrani
Editore: auto-pubblicato
Genere: Thriller Fantascientifico
Pagine: 381 (PDF)
Rating: 7,5
Link download (0,99€)




Oggi vi presento un ebook che si colloca fra il Thriller e il Fantascientifico, perlomeno per chi di voi non concede grande fiducia alle teorie cospirazioniste e all’archeologia eretica.

Il romanzo di Pietrani sta avendo un ottimo riscontro sul mercato e questa è sempre un’ottima notizia per chi come noi, fa il tifo per gli autori indie.
Ovviamente non sempre tutto è oro quello che luccica, e anche per questo esiste il nostro blog, giusto?





Togliamoci subito il dubbio, diciamolo subito, in questo caso il successo è a mio parere meritato!
Superato il prologo che è oggettivamente scritto con un'aggettivazione talmente straripante da rischiare di far desistere il lettore dal continuare, l’ebook prende quota, e la prosa dell’autore migliora di pagina in pagina, eliminando quella serie di fastidiosi pronomi possessivi e aggettivi ridondanti che ne avevano intaccato l’incipit.
L'autore possiede sicuramente un bagaglio culturale notevole e non necessità certo di mettere in mostra le sue competenze linguistiche. Ciò traspare dal suo scritto in modo naturale, senza necessità di sovraccaricarlo artificiosamente.
Sarebbe stato sufficiente un blando editing da parte di qualche volenteroso internauta e l'opera sarebbe risultata ancor più scorrevole e fluida, caratteristica indispensabile per il genere trattato.
Ad ogni modo l'ebook viaggia sino alla sua conclusione assai bene, non perdendo smalto nelle sue 400 e passa pagine.
Il merito è principalmente di una trama ricca e bel svolta, senza mai scadere nell'incredibile o nell'improponibile (nonostante si parli di sovrannaturale, intendiamoci).
L’intreccio complesso eppure ben gestito, è sicuramente il punto di forza di questo ebook, molti personaggi, diversi punti di vista, destini che si incrociano con il risultato di donare alla storia spessore e renderla la vera protagonista incontrastata.
I colpi di scena si susseguono, impossibili da prevedere e al contempo assolutamente credibili e non calati dall’altro al solo fine di stupire.
L’obiettivo è centrato e il lettore si ritrova nell’impossibilità di staccarsi dalla narrazione serrata degli eventi.
Il mistero che permea il tutto dalla prima all’ultima pagina viene svelato poco per volta, fornendo sapientemente indizi e donando all’appassionato di civiltà perdute e misteri archeologici irrisolti innumerevoli occasioni per “sognare”.
A mio avviso è questa capacità di far viaggiare, di evadere dalla realtà a rendere un testo un ottimo testo, e Pietrani con me ci è riuscito e di questo gli sono grato.
Ultima annotazione: nelle scene d’azione, perché ci sono pure quelle e belle truculente, c’è qualche problema nella gestione dei punti di visuale, ma nulla che infici la bontà del tutto.
Nonostante questi appunti, volti principalmente a spronare un autore di indubbio talento, il romanzo, grazie anche al suo costo simbolico di 0.99 euro, merita di essere letto da tutti, non solo dagli appassionati del genere e merita un lusinghiero 7,5.
Ora attendiamo i prossimi lavori dell’autore!

1 commenti:

Riccardo Pietrani ha detto...

Beh, che dire... grazie! E sopratutto, visto che proprio stamattina ho ricevuto una stroncatura totale per questa cosa degli aggettivi, cosa che nessuno finora mi aveva fatto notare, ho finalmente una critica seria e mirata a riguardo, che effettivamente mi ha fatto riflettere!

Posta un commento