Subscribe:

domenica 29 settembre 2013

Cronaca di un tradimento e altri racconti erotici steampunk [Rating: 5]

Titolo: Cronaca di un tradimento e altri racconti erotici steampunk
Autore: Daniela Barisone
Genere: erotico - steampunk
Pagine: 100
Rating: 5/10

Link acquisto 

Ho scoperto il genere steampunk di recente, parlando con alcuni amici circa il Lucca Comics; evento che si tiene ogni anno alla fine di ottobre e l'inizio di novembre a Lucca, dove tutti gli amanti del fumetti, ma anche di giochi e manga, libri fantasy e film, si ritrovano. La grande particolarità di questo evento è che i partecipanti possono assumere le sembianze, per un giorno, del loro eroe o protagonista preferito di fumetti, film e giochi.)
Il filone della narrativa steampunk è ambientato nell'800 e introduce in quest'epoca elementi futuristici come braccia di metallo che si muovono grazie ad ingranaggi meccanici e innesti di vario tipo nel corpo umano, sempre meccanici.
Non avendo letto altri racconti e romanzi di questo genere non posso fare un paragone, mi limito dunque a parlare di questa unica opera.
Il romanzo è costituito da un racconto principale e da altri tre racconti sempre di genere steampunk ed erotici.
Il genere erotico non è quasi del tutto trattato, a mio avviso, perchè non basta parlare di un tradimento con qualche breve descrizione o di un patrigno che cela, malamente, i suoi desideri per la figlia. L'erotismo è molto altro che secondo me verte su descrizioni eleganti ma ben delineate e anche su una suspense che qui non esiste.
Parlando dei personaggi sono descritti in maniera abbastanza buona anche se in alcuni punti sembrano lasciati a metà, come se ci fosse altro da sapere ma che non viene detto, lo stesso vale per i dialoghi che scorrono fluidi, ma non sembrano andare a fondo nelle argomentazioni.
Discretamente descritti sono gli ingranaggi e gli innesti meccanici nei protagonisti che ci catapultano in una dimensione parallela al periodo ambientato nell'800, mostrandoci la particolarità di questo genere letterario, supportato anche da uno dei racconti che descrive proprio questi innesti in uno dei protagonisti.
Il modo di scrittura non è particolarmente inedito o accattivante, quindi la lettura risulta a volte un pò noiosa, tuttavia il romanzo è completato da alcuni disegni fatti dall'autrice che danno volto ai personaggi, da un lato rendendo “reale” il volto dei protagonisti, ma dall'altro togliendo spazio all'immaginazione del lettore.


0 commenti:

Posta un commento