Subscribe:

mercoledì 5 settembre 2018

News: Nasce il Collettivo Scrittori Uniti (CSU)

Certi che l'operato di questa associazione possa tornare utile a molti dei nostri lettori/autori che intendano intraprendere in modo professionale la loro attività, vi segnaliamo la nascita del Collettivo Scrittori Uniti. 
Grazie a quest'associazione, gli autori che supereranno la selezione iniziale, potranno partecipare a molte fiere di settore, garantendo maggiore visibilità alle proprie opere. Ecco di seguito il comunicato ufficiale CSU con i dettagli. 
In bocca al lupo quindi per questa pregevole iniziativa a favore degli autori indipendenti!







 Per gli autori e i lettori interessati alle fiere letterarie vi annunciamo che da pochi mesi è nato il CSU, sigla che sta per “Collettivo Scrittori Uniti”, fondato da Claudio Secci insieme ad altri autori membri del Seu: Jessica Maccario, Massimo Procopio, Manuela Chiarottino e Manuela Siciliani. La volontà è quella di portare avanti lo spirito dell’Associazione Scrittori Emergenti Uniti, che dal 1° gennaio non sarà più un’Associazione ma continuerà a essere una vetrina web e avrà funzioni di selezione.

Il Collettivo ha la principale finalità di partecipare alle fiere italiane, inizialmente soprattutto del Nord Italia, per poi ampliarsi e ritornare a fiere già frequentate in passato, come il Pisa Book Festival, che questo novembre sarà ancora diretto dal Seu: sarà infatti possibile trovarlo il 9, 10 e 11 novembre a Pisa con molti libri dei soci iscritti regolarmente all’Associazione fino al 31 dicembre, giorno della chiusura ufficiale.

Quali sono le modalità di partecipazione al nuovo Collettivo?
Il Collettivo si pone come entità indipendente, che porta avanti lo spirito che ha accomunato molti ex soci: la finalità è dunque sempre la stessa, cioè quella di unire le forze per raggiungere le fiere a cui singolarmente sarebbe difficile arrivare. Gli autori possono partecipare fisicamente o delegando qualcun altro, ove consentito, con l’obiettivo di far conoscere tutti i libri presenti nello stand e non soltanto il proprio.
I libri partecipanti alle fiere possono essere sia pubblicati con case editrici sia autopubblicati, ma devono passare una valutazione iniziale, pertanto verranno richieste le prime pagine per controllare la qualità del testo. A occuparsene ci sono due comitati, quello del Seu che continua la sua opera di selezione e fungerà anche da vetrina per coloro che sceglieranno questo canale e quello nuovo gestito dal direttivo del collettivo; chi ha già passato o passerà la selezione del Seu, potrà partecipare alle fiere del Collettivo senza un’ulteriore valutazione.
È possibile scegliere di volta in volta a quale fiera partecipare, seguendo la pagina facebook del collettivo o il sito per mantenersi aggiornarti sulle date presenti. Non è richiesta una quota annuale associativa, l’unica quota da pagare sarà quella per la fiera, suddivisa tra gli autori partecipanti quando questa è a pagamento e non gratuita (come il Salone di Torino o altre fiere in cui è necessario pagare lo stand per aderirvi). Una volta aderito e passata la selezione, si verrà inseriti nel gruppo apposito dove parlare dei dettagli della fiera, relativi alla spedizione, orari, turni e via dicendo. Per maggiori informazioni è possibile consultare il Regolamento sul sito.

La prima fiera in programma è “Canta-Libri”, che si terrà domenica 9 settembre a Cantalupa, vicino a Pinerolo, dalle ore 10,00 alle ore 19,00.
Seguono la fiera “Libri in baia” a Sestri Levante, il 13 e 14 ottobre e “Libri in Nizza” a Nizza Monferrato l’11 e 12 novembre. Ulteriori date, prima del Salone di Torino di maggio, saranno comunicate sul sito.
Vi aspettiamo a Cantalupa, con una decina di libri di vario genere, dal thriller al rosa, dal surreale ai racconti. Gli autori saranno presenti fisicamente e disponibili ad autografare i libri, che per l’occasione saranno a prezzo scontato.

0 commenti:

Posta un commento