Subscribe:

domenica 6 dicembre 2015

Pendragar - Questione di Gusti di Pippo Abrami [Rating 7,5]

Link Acquisto Amazon
Link Acquisto epub



Titolo: Questione di Gusti

Autore: Pippo Abrami

Genere: Fantasy

Rating: 7,5

Prezzo: Euro 2,99









Sinossi:
Glimmerio è un nano. Può vedere al buio, percepire i metalli e apprezzarne il sapore. Purtroppo Glimmerio è stato allevato dagli umani e per questo nessuno lo considera all'altezza. In senso letterale. Quando scopre una truffa ai danni della sua famiglia dovrà lottare contro tutto e tutti per far emergere la verità. Tra un panino Gran Cinghiale, una cerva da galoppo e lo sciopero degli orchi l'indagine risulterà critica. Perché è difficile convincere chi non sente il gusto dei metalli.



Recensione:
Romanzo breve o racconto lungo che dir si voglia, Pendragar - Questione di Gusti, narra una storia rapida da leggere e ben congeniata. Una sorta di fantasy investigativo con molta ironia.
Non amo molto i racconti, che siano lunghi o meno, perché sono un genere difficile da trattare, soprattutto se hanno ambizioni che vanno oltre il semplice e puro intrattenimento da combattimenti convulsi o azione adrenalinica. Condensare interi mondi “altri” in poche pagine è opera ardua, eppure in questo caso, il mondo ricreato da Pippo Abrami ci fa sentire subito a nostro agio, mescolando sapientemente goliardia e realismo spiccatamente moderno con scioperi di operai orchi e clan di mercanti truffaldini, catene di ristorazione di moderna memoria, procaci elfe strette in bustini mozzafiato e brogli corporativi.
Qui il bel sito dell’autore https://pendragar.wordpress.com/ dove potrete avere un assaggio del mondo che sta forgiando, comprese alcune immagini molto evocative di Ylenia Di Marino, al pari di quelle che troverete nel suo ebook.
Ma veniamo al testo anche perché più avanti avremo modo di tornare a parlare del “progetto Pendragar”.
La prosa dell’autore calza a pennello per le “dimensioni” dell’opera prescelta. Abrami utilizza frasi brevi, descrizioni concise capaci di dare un ritmo serrato a tutta la vicenda.
Questo espediente a mio avviso non avrebbe avuto successo se il testo si fosse dilungato assumendo le sembianze di un vero e proprio romanzo, in quanto l’effetto sul lettore sarebbe andato perso, tramutandosi in una cadenza monotona alla lunga, invece in “Questioni di Gusti” questo periodare incalzante avvinghia il lettore alle pagine, impossibilitandolo a distaccarsene fino alla conclusione.
Cento pagine che si divorano, letteralmente. 
L’ironia e la goliardia che emerge con una certa costanza dal testo non devono far ritenere che il romanzo non abbia nulla di più da dirci, anzi tutt’altro. Le tematiche sono in realtà profonde, i sentimenti e i dubbi esplorati attraverso Glimmerio, il nano protagonista, sono tutt’altro che superficiali e trattati in modo brillante. A questi va aggiunta la storia in se, che risulta piacevole e credibile, con le indagini del succitato che si dipanano passo passo a districare una vicenda complessa e che difficilmente il lettore riuscirà a prevedere.
Come anticipato quello di Pendragar non è il mio genere di riferimento, prediligendo io ambientazioni dark e apocalittiche, ma non posso esimermi dal fare i complimenti all’autore, capace di mescolare generi e tradizioni, realizzando qualcosa di originale eppure coerente.
Mi è molto piaciuta l’idea del “riflesso”, una sorta di secondo cielo nel quale i più portati riescono a intravvedere il futuro, anche se dal testo non è ancora stata esplicitata nel pieno delle sue potenzialità e immagino verrà ampliata e meglio definita nel seguito, poiché a quanto ho appreso dall’autore quest’opera è solo una sorta di antefatto. 
A questo proposito vi parlo del “progetto Pendragar” cui facevo riferimento pocanzi. Questo testo è solo il primo di un ciclo di racconti e romanzi che l’Abrami ha in lavorazione. Saranno tutte opere autoconclusive, ma accomunate dall’ambientazione (il Continente) e da un’idea di fondo (una specie di servizio segreto fantasy che risolve problemi magici quando la magia diventa una minaccia). L’originalità di tale progetto sta nel fatto di essere un “progetto aperto” ad altri autori. Pippo Abrami vorrebbe così dar la possibilità ad altri di inserirsi nella creazione di questo universo, arricchendolo con nuove vicende e donandogli spessore e varietà, sia stilistica che argomentativa lasciando ampi margini di libertà agli interessati.
Gli autori che fossero interessati ad approfondire non hanno che da visitare l’apposita pagina facebook (www.facebook.it/pendragar) e contattarlo (mail: pendragar@gmail.com).
Voto finale 7,5

0 commenti:

Posta un commento