Subscribe:

mercoledì 3 aprile 2013

Dan Simmons - Hyperion




Titolo: Hyperion [Hyperion Cantos #1]
Autore: Dan Simmons
Genere: fantascienza
Pagine: 480
Editore: Gollancz
Rating: 8/10
Link acquisto (4,41€ ebook)






Hyperion” è il primo volume della saga fantascientifica creata da Dan Simmons e chiamata “Hyperion Cantos”.
Vincitore dei premi Hugo e Locus nel 1990, è uno dei libri sci-fi più conosciuti e apprezzati di sempre. 


Trama
Nel 2700 gli esseri umani, grazie allo sviluppo della tecnologia dei teleporter, si spostano istantaneamente nella galassia, ma un terribile esperimento, il Grande Errore, ha causato la distruzione della Terra e la diaspora dell'uomo nello spazio, dando vita così a una nuova federazione che unisce tutti i mondi abitati: l'Egemonia dell'Uomo. Alla vigilia dell'Armageddon, sette pellegrini affrontano un ultimo viaggio verso Hyperion, in cerca delle risposte agli enigmi della loro vita. Ognuno di loro deve raccontare agli altri la propria storia, per farsi conoscere e dimostrare di non essere una spia. I racconti dei sette ruotano intorno ai mondi e alle difficoltà che circondano lo spazio: dalla minaccia degli Ouster, discendenti dei primi coloni che fanno a meno della tecnologia, al ruolo della Chiesa Shrike, temuta da tutti. E in questi racconti, di una bellezza sfolgorante, sta la chiave che permetterebbe loro di salvare l'umanità.
 
Siamo a metà del 28° secolo e l'umanità vive in un universo quasi utopico.
150 miliardi di persone vivono su più di 150 pianeti facenti parte dell'impero umano, chiamato “Egemonia”. Grazie all'aiuto delle intelligenze artificiali è stato possibile creare dei tunnel che collegano tra loro i mondi del “Web”, potendo così attraversare anni-luce di distanza in un battito di ciglia.
Le malattie sono state quasi del tutto estirpate e la vita media si può allungare notevolmente, se uno ha abbastanza soldi per accedere a dei trattamenti specifici.
 
Ogni mondo ha la propria particolarità: in alcuni si produce il cibo, in altri si concentra il potere esecutivo, in altri i militari addestrano le proprie reclute, altri ancora sono diventati meta di turismo massivo e distruttivo.
Nessuno però è più affascinante del pianeta Hyperion, sede del più grande mistero dell'universo conosciuto. Qui infatti si trovano le mitiche “Time Tombs”, creazioni enigmatiche e deserte contenute in un campo anti-entropico. Per anni studiosi, curiosi ed intellettuali hanno cercato di spiegare i misteri che avvolgono queste costruzioni, ma con scarso successo. Leggende metropolitane suggeriscono che nelle tombe abiti una creatura conosciuta con il nome di “Shrike”. Chiaramente è solo una storia per bambini e creduloni, ma la “Chiesa dell'Espiazione Finale” è pronta a giurare sulla veridicità di tali leggende.
Proprio questa Chiesa, chiamata informalmente “Chiesa dello Shrike”, è convinta che la fine dell'universo si stia avvicinando, perchè il campo energetico che imprigiona le Time Tombs sta lentamente scomparendo.
Consigliata dall'onnipresente TechnoCore, la Chiesa scegli 7 persone per mandarle in un ultimo, disperato pellegrinaggio alla casa dello Shrike. 7 eroi che tenteranno di fermare l'inevitabile. 7 eroi alle prese con qualcosa molto più grande di qualsiasi essere umano. E' con questa premessa che si apre il romanzo. 
 
Si viene catapultati in quella che può sembrare la fine della vicenda, in cui i 7 personaggi (8 in realtà) si riuniscono e decidono di scendere su Hyperion per sistemare i propri problemi.
Il romanzo è scritto in una forma originale e accattivante: mentre seguiamo lo sviluppo del pellegrinaggio nel presente, pochi passi alla volta, i personaggi si incontrano a bordo dell'astronave Yggdrasil e decidono che è di vitale importanza conoscersi meglio, per aumentare così le probabilità di successo nel confronto con lo Shrike. Ognuno di loro dovrà raccontare la sua storia, spiegare perchè è stato scelto per partecipare a questo pellegrinaggio. Queste storie sono per l'appunto... storie: racconti brevi inseriti all'interno del romanzo, uno per ognuno dei 7 personaggi.

Non ho mai incontrato una raccolta di racconti che è anche un romanzo a tutti gli effetti e sinceramente non credevo potesse riuscire bene. Le collezioni di storie brevi hanno infatti un difetto ampiamente diffuso: la qualità altalenante. Uno storia può essere un capolavoro, un'altra mediocre. Come se ciò non bastasse, aggiungiamo le parti in mezzo ad esse, in cui continuiamo a seguire le vicende dei nostri 7 eroi, nel presente, mentre si avvicinano sempre di più alle Time Tombs.
Capirete che non è una cosa semplice gestire un romanzo del genere, non per niente è uno dei pochissimi libri scritti in questo modo.

Dan Simmons è indubbiamente una persona con una vasta cultura, con conoscenze poetiche e scientifiche non indifferenti, ma questo non basta per fare di lui un ottimo scrittore. Bisogna mettere in pratica queste conoscenze ed integrarle senza concedere troppi infodump. In effetti riesce a regalarci un libro originale, avvincente, ben scritto e profondo.
Purtroppo l'inusuale struttura del romanzo presenta due grossi difetti: la già accennata qualità altalenante delle storie e il senso di ripartire “dal principio” anche quando si è alla fine del libro.
Con ogni storia ampliamo le nostre conoscenze dell'Egemonia Umana, della politica, dei mondi e soprattutto dei protagonisti. Questi racconti sono tutte carichi di tristezza e in certi casi sono vere e proprie tragedie.
Due in particolare ritengo superiori a tutte le altre, fra le short story più belle che abbia mai letto: quella di Padre Hoyt e quella di Sol Weintraub. Specialmente l'ultima mi ha causato non poche lacrime. Toccante.
Le altre invece, pur essendo buone, non raggiungono questi livelli di qualità.
 
Hanno un ruolo particolarmente importante le religioni, in tutte le loro svariate forme. I Cristiani si sono ridotti drasticamente di numero a causa della nascita di nuove religioni che ne hanno preso il posto. La chiesa Cattolica in particolare è sull'orlo dell'estinzione a causa della politica conservazionalistica che da sempre la contraddistingue.


Hyperion è un libro fantastico. Originale, intrigante, ben scritto, con ottime descrizioni dei mondi, trama intricata, ma abilmente tenuta sotto controllo da Simmons, profondità. Non riesce a scrollarsi di dosso gli onnipresenti difetti delle raccolte di racconti, ma è un libro che ogni appassionato del fantastico dovrebbe leggersi.


Traduzione italiana
Il libro è stato recentemente riproposto dalla Fanucci in edizione economica, quindi è facilmente trovabile sia sugli store online che nelle librerie fisiche. Il prezzo è di circa 4€ in versione cartacea, mentre invece non ho trovato la versione ebook.
Lo trovate su Amazon.

1 commenti:

Bruno ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.

Posta un commento