Subscribe:

lunedì 20 agosto 2012

"I Lupi della Bruma" di Daniele Picciuti [Rating 5-]



Titolo: I Lupi della Bruma
Autore: Daniele Picciuti
Editore: Seneca Edizioni
Pagine: 169
Genere: fantasy
Rating: 5-
Link download gratuito
 
 
 
 

Innanzitutto vorrei presentarmi, sono Jacopo e questa è la mia prima recensione nel sito; spero in una collabrazione lunga e proficua perchè credo molto negli obbiettivi di InfinitiMondi e in quello che può rappresentare. Sono più abituato a scrivere di cinema, per cui noterete un taglio diverso nelle mie recensioni, ma credo che una voce alternativa non guasti dentro al già ottimo staff del sito.
Il titolo preso in esame è stato pubblicato da Daniele Picciuti in forma cartacea nel 2005, ma oggi è disponibile gratuitamente sul blog dell'autore in formato digitale, scelta che lo rende recensibile da InfinitiMondi.


"I lupi della bruma" è un breve romanzo fantasy che purtroppo, senza fare nessun tentativo di svincolarsi dai cliches del genere, risulta piatto ed opaco.
La città di Mydian,assediata dalle forze del Male, chiede soccorso ad un regno vicino (...dove lo abbiamo già sentito??): questo il motore che innesca le vicende.
Il libro tende in più punti a sfumare nell'horror-gotico ed è pervaso per la sua interezza da note cupe quando non macabre; non certo una lettura allegra quindi, che non mancherà di soddisfare i palati orrorofili, sebbene con un inevitabile gusto di "già sentito" dato dall'utilizzo di atmosfere e topoi usati ed abusati innumerevoli volte dal genere. Tanti personaggi, nessuno dei quali riesce a far breccia e a coinvolgere emotivamente il lettore; non si può nemmeno parlare di personaggi bidimensionali, i protagonisti mancano semplicemente di qualsivoglia caratterizzazione, se non quella, appunto, del loro stereotipo, affastellandosi nella mente del lettore come una lunga serie di nomi esotici privi di connotazioni (considerazioni analoghe valgono per i toponimi dell'ambientazione).
L'autore quindi, probabilmente per un esigenza di brevità dell'opera, fallisce sul piano dei contenuti: un vero peccato, perchè il testo convince invece sul piano della forma. L'autore infatti riesce ad esporre l'intreccio in maniera magistrale, pur avendo scelto un difficile approccio narrativo: il testo è composto da tre filoni distinti che si toccano, si dividono, si ricongiungono e si intrecciano per andare a comporre il mosaico finale; un equilibrio difficile e delicato dunque, gestito con successo dall'autore tramite l'uso di molti microcapitoli. La prosa è limpida, mai ripetitiva e mai oscura, sostenuta da un buon ritmo, veloce quanto basta. Particolare zelo è posto nelle scene di combattimento (molto frequenti) molto dettagliate e dal gusto un po' splatter, una nota negativa forse va ai dialoghi, immancabilmente poco credibili.
"I lupi della bruma " in conclusione è un libro che non convince, ma nemmeno delude del tutto.Solo per gli amanti del genere (gothic-fantasy).

1 commenti:

Daniele Picciuti ha detto...

Ringrazio l'autore per aver letto e recensito il libro. Concordo pienamente con le critiche esposte, essendo un testo di ormai otto anni fa. È una lettura leggera, in fondo, di puro intrattenimento.

Posta un commento