Subscribe:

domenica 6 aprile 2014

"I Signori dei Cavalli" di Irene Grazzini [Rating 8]



Titolo: I Signori dei Cavalli
EditoreLibromania Editore
Autore: Irene Grazzini
Genere: Storico/Fantasy
Rating: 8/10
Link Acquisto Amazon
Link Acquisto epub 









Oggi vi presentiamo un romanzo storico con contaminazioni fantasy, dall'ambientazione particolare, forse unica: siamo ai tempi di Ramses, ma a sorpresa, (e per fortuna) non ci troveremo nuovamente al cospetto dell'Egitto, dei suoi splendidi Templi e delle sue tradizioni, ma di uno dei Regni confinanti: l'impero ittita del Re Muwatalli (XIII secolo a.C. circa).
L'autrice è Irene Grazzini, da noi gia recensita nel testo fantascientifico"Mutation", che ha ottenuto anche il nostro Marchio diQualità, e che questa volta pubblica per Libromania Editore (confidiamo di avere qualche riscontro dall'autrice su questa nuova esperienza).



La Grazzini con "I Signori dei Cavalli" mostra un altro aspetto della sua competenza, riuscendo a stupirci ancora una volta. La preparazione necessaria a dar vita ad un romanzo storico non le manca di certo e traspare chiaramente da ogni pagina dell'ebook. Ogni aspetto è curato sin nei dettagli arricchendo la vicenda narrata e donandole spessore con una collocazione storica precisa e dettagliata.
Abbiamo parlato di contaminazioni fantasy per non incorrere nelle ire dei puristi della storiografia ufficiale, ma in realtà le gesta di Isthar, la protagonista dell'ebook, potrebbero essere inquadrate senza problemi in un contesto che lascia ancora oggi parecchi punti irrisolti nella dottrina tradizionale.
I poteri della "Camminatrice" vanno oltre la comprensione umana, certo, ma in un epoca che ci ha lasciato testimonianze archeologiche e culturali straordinarie, non stupirebbe se quello che dobbiamo considerare oggi fantastico, fosse invero quantomai reale all'epoca dei fatti trattati.
Ad ogni modo l'abilità dell'autrice sta proprio nel presentarci questi aspetti "sovrannaturali" in modo naturale ed elegante, senza mai eccedere, rendendoli credibili, così come dovevano essere per le genti dell'epoca, abituate a vivere in un contesto religioso che prevedeva Dei che camminavano sulla terra.
Con fantasia ed abilità la Grazzini riesce a rappresentare le vicende della corte ittita, gli intrighi ed i giochi di potere, arrivando a presentare sulla scena anche svariati personaggi, quali Ettore, Mosè, Cassandra, Nefertari, e le amazzoni, molto evocativi e proattivi per la storia che sta narrando e che rimane del tutto originale.
Ulteriore punto a suo favore. La prosa è scorrevole e piacevole, nonostante la ricercatezza della terminologia utilizzata, sempre calzante ed evocativa.
Ottime e toccanti le descrizioni delle sensazioni della protagonista durante i suoi viaggi sciamanici, se così li vogliamo considerare. Ben descritti i suoi dubbi quando si ritrova a condividere il corpo fisico di qualche animale facendoci immedesimare appieno nelle sue emozioni e vicissitudini.
C'è grande spazio per i sentimenti, ad ogni modo mai stucchevoli. Le scene amorose sono descritte con una sensibilità e dolcezza capaci di conquistarci, e gli spunti di riflessione sono pressoché infiniti: dal ruolo della donna alla spiritualità, al coraggio di assumersi scelte difficili, all'amicizia e all'onore. Anche qui l'autrice non è mai banale, offrendo sempre spunti originali per mettere in moto il cervello del lettore e mostrando doti da veterana della scrittura.
Unico appunto che posso muovere è forse una certa lentezza nel dipanarsi della trama nella prima metà del romanzo, forse appositamente pianificata per avere un crescendo esponenziale capace, dal capitolo della battaglia di Qadesh, di travolgere il lettore, rendendogli impossibile staccarsi dal libro. Notevole anche la descrizione e ricostruzione della battaglia.
Cover dell'ebook un po' troppo spartana a mio avviso, ma in linea con le produzioni dell'editore.
"I Signori dei cavalli" è un romanzo eccellente. Un onore per noi aver "scoperto" un'autrice poliedrica cui auguriamo di raggiungere i palcoscenici che merita. 
Complimenti ad Irene Grazzini, quindi: Voto 8.

0 commenti:

Posta un commento