Subscribe:

domenica 26 novembre 2017

La notte del Corvo: Le Cronache del Corvo [vol. 3] di James Barclay


Link Acquisto Amazon

Compralo da La bancarella di scrittorindipendenti


Sinossi:
Sono passati cinque anni da quando il gruppo di mercenari conosciuto come il Corvo ha neutralizzato gli effetti del terribile incantesimo Rubaurora. Cinque anni di pace, che hanno consentito all'Ignoto e ai suoi compagni di riprendere un'esistenza normale, e alla maga Erienne e al mago Denser di coronare il loro sogno d'amore con la nascita di una bellissima bambina, Lyanna. Ma quell'immensa gioia rischia di diventare una spaventosa minaccia per il mondo di Balaia. La piccola, infatti, è dotata di poteri devastanti, che stanno causando fortissimi terremoti e irreversibili cambiamenti climatici. I draghi sono stati i primi a soffrirne, tuttavia adesso anche gli uomini temono il peggio. Ecco perché i sovrani dei regni di Balaia decidono di richiamare in servizio il Corvo, affidandogli una missione ben precisa: neutralizzare gli effetti collaterali della magia di Lyanna, a qualunque costo. Temendo che i mercenari vogliano uccidere lei e la figlia, Erienne fugge insieme con Lyanna, lasciando al Corvo una terribile scelta: darle la caccia come a un qualsiasi nemico, oppure tradire la fiducia dei governanti in nome della loro amicizia.

 Recensione:
Oggi recensisco un romanzo che avevo nel cassetto da un bel po’ di tempo: La Notte del Corvo di James Barclay.
Forse non si tratta del migliore della serie dedicata all’unità mercenaria denominata appunto Il Corvo, ma anche questo scritto di Barclay si rivela a mio avviso molto ben fatto. Stiamo parlando di un fantasy classico, nel quale sono presenti elfi e maghi che lanciano palle di fuoco, nonché una suddivisione relativamente chiara fra buoni e cattivi, per intenderci. A queste caratteristiche più classiche l’autore però affianca elementi innovativi, come la crudezza delle scene e l’imprevedibilità. E’ proprio quest’ultimo elemento a permetterci di assistere alle vicende con la consapevolezza che, alle volte, ci possa scappare il morto, anche fra i paladini della giustizia e del bene e fra i protagonisti principali. In realtà questo romanzo è tutto incentrato su una scelta drammatica che i nostri eroi dovranno compiere, una scelta capace di mettere in difficoltà la razionalità del lettore stesso, data la mancanza di soluzioni “positive”.  Questo espediente, sicuramente intrigante, contribuisce a creare la giusta tensione all’interno del gruppo di mercenari, rendendo il racconto realistico e profondo, oltre che aumentando la drammaticità del tutto.
Ammetto che Barclay e il suo “Corvo” sono stati per me di grande ispirazione, tanto che alcuni lettori mi hanno fatto notare la cosa, riferendosi al mio “Il Nuovo Quarto” e l’unità mercenaria La Centuria. Il tutto posso garantire sia avvenuto in modo inconscio, ad ogni modo l’ho preso come un bel complimento. Chiusa la parentesi, posso aggiungere che le scene dedicate agli scontri sono gestite ottimamente, sempre tese e palpitanti. Piacevole anche la pianificazione tattica dello scontro finale, affidata al generale Darrik, altro personaggio, seppur secondario, ben riuscito e di spessore.
Abbiamo detto dell’ottima caratterizzazione dei personaggi principali quindi e della loro evoluzione, a volte imprevista, nel corso della storia, ma non da meno risultano quelli secondari, che alle volte meriterebbero la stesura di uno spin off a loro dedicato. Che dire poi dei Protettori Xeteskiani e della loro organizzazione? Decisamente una trovata azzeccata. 
Link Acquisto Amazon

Compralo da La bancarella di scrittorindipendenti

Personalmente l’ho apprezzata moltissimo, sin dal primo romanzo, del quale per completezza riporto il titolo: “La Compagnia del Corvo”.  
Ultima nota dedicata alla magia, che in questi romanzi ha il suo bel peso. Anche ne “La Notte del Corvo”, così come nel secondo volume, “Il Sortilegio del Corvo”, è proprio da essa che scaturiscono i problemi. Devo dire che spesso nei fantasy sia proprio l’aspetto legato a questa a costituire il principale discrimine fra un romanzo ben fatto e un’accozzaglia di effetti speciali. 
La magia è un elemento cardine nei romanzi di genere, ma va dosata sapientemente per rendere bilanciato il racconto e mantenerlo nel solco della “credibilità”. 
Link Acquisto Amazon

Compralo da La bancarella di Scrittorindipendenti

Barclay calca parecchio la mano sull’importanza della magia e lo fa rischiando spesso di andare oltre il lecito, almeno dal mio punto di vista. Ad ogni modo, tutto considerato, mi sento di potergli perdonare queste esuberanze, visto che il prodotto finale garantisce pur sempre dell’ottimo intrattenimento. Romanzo, anzi trilogia, consigliata senza remore quindi, da considerarsi alla stregua di uno dei veri classici del fantasy.

0 commenti:

Posta un commento