Subscribe:

lunedì 29 gennaio 2018

Disfida nr. 54: Ipnagogica di Christian Sartirana


Link Acquisto Amazon

Compralo da La bancarella di scrittorindipendenti



Titolo: Ipnagogica

Editore: Acheron Books

Genere: Horror

Prezzo: 3,20 edizione Kindle, 10,00 paperback

Pagine: 89

Trama:
 Cinque racconti horror che vi  condurranno lungo le strade perdute del Piemonte da incubo di Christian Sartirana, dove si incrociano fantasmi di vecchi carri funebri, bambini con gli occhi cuciti, porte che si aprono su luoghi sbagliati, e mani deformi dotate di vita propria...

"Creare incubi, distillare i succhi acidi delle nostre cattiverie, cercare il fascino freddo delle ombre più scure e malate, indagare la metà oscura di luoghi e anime, vedere la realtà (e in particolare quella della provincia italiana) con gli occhi acuti di chi, con la fantasia e le parole, sa comporre mosaici d'inquietudine e percorsi nella follia, nella fobia e nel terrore. Questo fa Christian Sartirana, e lo fa bene."
Eraldo Baldini 


Note/commenti/finalità dell'Autore: 
5 storie del terrore ambientate in Piemonte, improntate sull’atmosfera e sull’inquietudine. Gli argomenti sui quali si sviluppano i racconti sono i seguenti: deformazioni fisiche e mentali, gusto per il male e stregonerie moderne, fanatismi religiosi e ossessione per la purezza, l’incontro con un dipinto molto particolare e, per concludere, una ghost story nostrana dall’effetto claustrofobico, con tanto di carro funebre fantasma. 
Le mie storie si pongono come obiettivo quello di rielaborare in modo più inquietante e originale le strutture classiche del racconto del terrore. Mi piace lavorare sulle ossessioni umane, e porre la percezione del lettore in un punto imprecisato tra incubo e realtà. Non amo né il sangue, né la violenza gratuiti. Punto tutto sull’atmosfera e sull’effetto perturbante di piccole leve invisibili. Uso un linguaggio asciutto e molto diretto per scelta. E naturalmente ambiento tutto nei luoghi in cui sono cresciuto. 


Big da sfidare:



La faccia che deve morire di Ramsey Campbell



0 commenti:

Posta un commento