Subscribe:

domenica 17 ottobre 2021

Recensione: Baby-Lon.616 di Andrea Sadà [Rating 8] - recensione a cura di Andrea Zanotti


Link Acquisto Amazon

 

Titolo: Baby-Lon.616 

Autore: Andrea Sadà

Editore: ‎ ‎ bookabook

Genere: fantascienza, distopia

Prezzo: 6,99 ebook, cartaceo 14,25

Rating: 8

Sinossi:

In un futuro prossimo, su una Terra sempre più in agonia, un’oscura malattia avanza inesorabile, nell’indifferenza generale. Anche Eli, impegnata tra il lavoro e una relazione complicata, è incurante delle sorti del mondo: ha lottato tanto per la sua quotidiana normalità ed è decisa a preservarla a tutti i costi. 

Ma incubi, enigmi linguistici e inquietanti coincidenze sembrano suggerirle altro: c’è qualcosa in lei che va oltre le sue umane barriere razionali. 

Aiutata dalle persone più care, Eli inizia quindi a scavare nella propria infanzia e a compiere delle scelte, perché solo così potrà conoscere il suo destino, solo così la sua ricerca nel passato potrà forse salvare il futuro di tutti.

Recensione:

Oggi parliamo di un romanzo distopico che inserisce l’elemento pandemico come motore della trama. L’autrice, che scrive sotto lo pseudonimo di Andrea Sadà, conferma di aver scritto il romanzo in tempi non sospetti, ben prima dell’avvento dell’era covid. Non abbiamo alcun problema a crederle, visto oltretutto che il problema delle potenziali pandemie era ben noto da tempo e fonte di spunto per numerosi altri autori. 

Come detto, ci troviamo alle prese con un mondo nel quale dilaga il virus denominato Baby-Lon.616, un patogeno capace di spiazzare medici, ricercatori, Big Pharma e quant’altro. Avremo modo di scoprirne il motivo nel corso della narrazione. 

Che dire, anche se all’apparenza il tema, al quale si affianca quello dell’immancabile lotta fra bene e male, rappresentate dalle fazioni delle colombe nere e delle colombe bianche, non sembra dei più originali, devo affermare che il romanzo è molto ben riuscito e che l’autrice mi abbia convinto appieno. 

Grazie a una prosa agile e lineare, con un tratteggio elegante ed efficace dei personaggi (cosa non darei per avere un’amica come Magda), e una trama solo all’apparenza scontata, Andrea Sadà è stata capace d’intrattenermi dall’inizio alla fine del racconto, disseminando lungo il sentiero chicche e perle preziose, che ogni amante del misticismo nelle sue diverse accezioni non potrà che apprezzare. 

Dialoghi sempre azzeccati e naturali contribuiscono a donare slancio e ritmo ad una vicenda che si legge tutta d’un fiato, arrivando al gran finale del tutto coraggioso, anticonvenzionale e quindi ancor più appagante, anche se non dubito non adatto a tutti. 

Voto 8 pieno e un complimento a un’autrice da tenere monitorata con grande attenzione. Consigliato!   

Andrea Zanotti

0 commenti:

Posta un commento