Subscribe:

domenica 26 settembre 2021

Recensione: La Rosa Bianca di Barbara Poscolieri e Nicoletta Plotegher [Rating 7,5] - recensione a cura di Andrea Zanotti

 


Link Acquisto Amazon


Titolo opera: La Rosa Bianca


Editore: Plesio Editore

Formato: ebook e cartaceo

Genere: Fantasy, pirati, avventura

Prezzo: E 4,49 / E13,77

Sinossi:

Da quando è morta Myrien le azioni di Kilian, capitano pirata, sembrano guidate dalla follia. Segue rotte misteriose e si lancia in avventure pericolose che mettono sempre più a rischio i suoi uomini, fino quando non perde la fiducia dell’equipaggio. L’ammutinamento segna la fine dei suoi giorni da capitano, ma forse la Rosa Bianca li ha già portati dove voleva: in un altro mondo, all’inizio di una nuova avventura per ricondurre a casa la sua amata.

Recensione:

Come iniziare questa recensione se non con una doverosa premessa. Oltre che ad occuparmi di questo blog sono a mia volta autore e da qualche anno ho pubblicato alcuni miei romanzi con case editrici, oltre che i miei volumi autoprodotti. Capita quindi di ritrovarmi fra le mani romanzi di “colleghi”. In questi casi mi corre sempre un brivido lungo la schiena, devo essere sincero, perché, per natura (e convinzione), non posso fare a meno di esprimere un giudizio che realmente sento mio, senza tralasciare nulla. Il rischio quindi di creare qualche malumore c’è sempre, e mai come in questi tempi è bene guardarsi bene dalle reazioni impreviste dei propri interlocutori. Ecco, in questo caso, posso affermare con grande convinzione che le autrici de La Rosa Bianca, edito da Plesio Editore, mi hanno semplificato di molto le cose. 

Barbara Poscolieri e Nicoletta Plotegher hanno dato vita a una gran bella storia. Punto. Non dovrei neppure perdermi in ulteriori commenti, visto che chi ama i pirati, perché di questo stiamo parlando, non cerca altro che avventura, avventura e ancora avventura. Ebbene, il romanzo è ricco non solo di questo elemento, e di tutti i corollari che ne fanno da completamento, come esplorazione, luoghi esotici, abbordaggi, tempeste, ammutinamenti ecc…, ma riesce a far emergere buoni sentimenti, senza per questo scadere nello stucchevole, anzi tutt’altro. 

Le nostre gagliarde autrici ci catapultano in una storia piacevolissima, dove l’elemento fantastico è presente, ma non stona e non inficia per nulla l’amore dell’avventura in stile piratesco, anzi, a mio avviso, la arricchisce di aspetti capaci di donarle maggiore profondità e originalità. 

La vicenda è accattivante, solo in alcuni tratti ho notato un certo calo nel ritmo, ma le trecento e rotte pagine scorrono piacevoli sospinte da un vento brioso in grado di trasportare noi e la ciurma della Rosa in lande ostili e ricche di fascino, sino al gran finale, per nulla scontato. Un finale nel quale le autrici hanno trovato una soluzione appagante, senza rincorrere i desiderata della gran parte dei lettori, conquistandosi ancor più la mia stima.

Personaggi principali ben riusciti, dialoghi frizzanti, membri della ciurma ben delineati e caratterizzati e grande cura dell’editing, con refusi tendenti allo zero. 

Insomma che dire, non trovo alcuna valida ragione perché voi siate ancora intenti a leggere queste righe piuttosto che a navigare sul sito della Plesio a far vostro questo bottino. 

Voto 7,5. Buona avventura!


Andrea Zanotti

0 commenti:

Posta un commento