Subscribe:

domenica 30 maggio 2021

Recensione: Leggere anomalie di Andrea Mitri [Rating 7,5] - recensione a cura di Andrea Zanotti

 

Link Acquisto Amazon


Opera: Leggere anomalie

Autori: Andrea Mitri

Editore: pubblicazione indipendente

Genere: narrativa contemporanea, antologia racconti

Prezzo: ebook 5,99 - cartaceo 12,35 

Rating: 7,5

Sinossi:

Un ragazzino a cui appare la Madonna e non la riconosce, un uomo che si innamora di un manifesto pubblicitario, un'amicizia senza parole che si sviluppa attraverso uno specchio stradale. Ma anche storie di padri e figli, di sportivi fragili e di teorie strampalate da dimostrare. 28 racconti brevi che provano a cogliere piccole anomalie nella realtà che ci circonda, negli eventi che possono palesarsi davanti ai nostri occhi.

Recensione:

Libro agile e dalla copertina minimalista questo “Leggere anomalie”, antologia di racconti brevi dell’autore Andrea Mitri. Si tratta di una pubblicazione indipendente, quindi come nostra abitudine partiamo con l’osservare a fondo il “prodotto libro”. 

Il nostro scopo è quello di non prestare il fianco a quanti critichino gli scrittori privi di casa editrice a prescindere, per quello siamo soliti fare le pulci ad ogni lavoro che ci giunge fra le mani. Rimaniamo convinti che nel mare magnum delle autoproduzioni si trovino delle chicche, o comunque dei buoni lavori. Di certo quello di Mitri si piazza fra questi, e visto che siamo certi che nessun denigratore della categoria dei self potrà trovare nulla da ridire sulla sua prosa, né sull’editing (in tutto il libro avrò trovato forse un paio di refusi), segnalo doverosamente la mancanza dei rientri. Aspetto che io stesso tendo a scordare, ma che i miei editor non mancano mai di segnalarmi. Consiglio al Mitri di eliminare anche questa pecca, assolutamente veniale, per poter presentare il suo “prodotto” in modo del tutto professionale. 

Detto questo, sono certo di aver colto nell’autore l’animo del creativo puro, che ha ben altro cui pensare che ai rientri del testo. La sua opera infatti è una raccolta di racconti molto differenti fra loro, ma sempre accomunati da una visione particolare della realtà circostante, dalla quale traspare chiara la sensibilità dell’autore. Uno sguardo attento, vigile e pronto a cogliere ogni piccola anomalia in una caccia al tesoro volta a stupirci con un sorriso improvviso, o con una nuova ruga sul viso, a causa di qualche verità che ci era sfuggita, e innanzi alla quale ora non potremo più far finta di nulla. 

A tratti il testo è più simile a poesia in prosa che a semplice racconto. Il Mitri è capace di trasporre la propria acutezza di sguardo e spiccata sensibilità in modo elegante, senza mai scadere nella stucchevolezza, anzi toccando nel profondo e sollecitando in modo naturale alla riflessione. 

I temi trattati sono molti, dall’autismo ai sempre tormentati rapporti fra genitori e figli, dall’immigrazione alla critica delle derive cui va incontro la moderna società. Menzione speciale meritano, a mio gusto personale, i racconti Risuolando, Brindisi a venire e Prima che si alzi la marea. Toccanti, e un barbaro come me non intende aggiungere altro.

Ho letto il testo in un baleno. Le 140 paginette sono scorse con leggiadria, toccando i vari temi con stoccate efficaci e pungenti. I personaggi, pur nella brevità delle vicende narrate, adempiono alla perfezione ai ruoli pensati per loro dall’autore e trasmettono tutta la carica emotiva necessaria a supportare i racconti e a renderli del tutto efficaci e coinvolgenti. 

Proprio una bella scoperta, insomma. Un autore che porta lustro a tutta la categoria delle pubblicazioni indipendenti e da non perdere di vista. 

Voto 7,5. Consigliatissimo!   

Andrea Zanotti

0 commenti:

Posta un commento