Subscribe:

mercoledì 17 febbraio 2021

Disfida nr. 132: Ghost hunters di Dominik G. Cua VS Barbara Baraldi

 



- Titolo opera: Ghost hunters: Il villaggio maledetto (Vol. 1)

- Autore: Dominik G. Cua

- Formato: ebook (anche su KU) e cartaceo. 

- Genere: Dark fantasy paranormale 

- Prezzo: 2.99€ ebook - 13.00€ cartaceo

- Sinossi:
Irlanda, anno 1450. All’interno dei boschi del monte Carrantuohill, nella contea del Kerry, sorge un piccolo villaggio senza nome che conta poche centinaia di abitanti. 


La gente conduce una vita tranquilla e pacifica, del tutto ignara dell’esistenza di un oscuro segreto che si cela nelle profondità di una vecchia cripta in cui nessuno mette piede da innumerevoli anni. 
E quando tre giovani donne a conoscenza di tale segreto giungono alle porte del villaggio, cominciano a verificarsi strani avvenimenti: la notte porta con sé fitti manti di nebbia al cui interno si muovono ombre sinistre, gli animali del bosco spariscono nel nulla e la gente inizia a morire nei modi più spaventosi e incomprensibili, tanto da far sospettare che il villaggio sia caduto vittima della stregoneria. Chi sono quelle donne? E cosa si nasconde all’interno della cripta?  


- Note/commenti/finalità dell'Autore:
Dominik G. Cua è nato a Palmi, in Calabria, il 14 gennaio del 1996 ed è tuttora residente in un piccolo paese dell'Aspromonte in provincia di Reggio Calabria. Il suo amore per il paranormale è nato nel giorno in cui, controllando una foto scattata per caso in un angolo di campagna, ha scoperto di aver immortalato delle figure evanescenti dalle fattezze umane. Pochi anni dopo è nata in lui la passione per la scrittura, una passione che, unita a quella per il mondo paranormale, ha dato vita al romanzo d'esordio Ghost hunters - Il villaggio maledetto.

- BIG da sfidare: 
Ho ancora molto da imparare, non mi sento degno di sfidare un big. Ma, se proprio devo (e posso scegliere qualcuno che non rispecchia il mio genere)... partirei con


  Barbara Baraldi - Scarlett la trilogia - Link Acquisto Amazon


0 commenti:

Posta un commento