Subscribe:

domenica 20 settembre 2020

Recensione: Elantion: Il risveglio delle Legioni di Valentina Massano [Rating 8] - recensione a cura di PegFly



Titolo opera: Elantion: Il risveglio delle Legioni - Volume 2

Saga: La Saga del Discendente

Autore: Valentina Massano

Editore: pubblicazione indipendente

Genere: fantasy – dalle sfumature Horror

Target: young/adult

Prezzo: 2,99 euro il kindle, 18,99 il cartaceo

Sinossi:
Dopo essere stati costretti a fuggire oltre i Monti Erosi a causa di una sanguinosa sconfitta, il Discendente, il suo gruppo e la ribellione tulvar devono impegnarsi per fare in modo che la convivenza con le Genti Libere della Baia funzioni.
Kaj ed i suoi amici saluteranno gli alleati tulvar dirigendosi in Sahelica, nella speranza di riuscire a trovare un altro pezzo della Piastra dell’Esilio. Affronteranno nemici pericolosi ed incontreranno amici preziosi, dovranno esporsi nella speranza di salvare la Sahelica dalla sua imminente disfatta.
Nel frattempo in Draelia, la faida interna alla famiglia di re Athal peggiorerà rischiando di distruggere i piani di conquista. La sete di potere di Zund lo condurrà alla sua definitiva consacrazione e molti inizieranno a tramare nell’ombra desiderosi di vendetta.

Recensione:
Elantion di Valentina Massano è il secondo volume di una saga, seguito di Elantion: Il Discendente, l'Errante e la Ribelle, la cui nostra recensione potete trovare qui. Anche questo secondo libro parte da una buona idea, e l’autrice è riuscita a bissare il successo del primo romanzo. Si tratta di un fantasy gotico i cui personaggi, tanti e variegati, (come un buon gelato all’amarena) agiscono affrontando nemici avvolti dal mistero. 
Le atmosfere oscure accompagnano le azioni guerresche delle razze descritte nella storia: elfi, nani, Troll, e umani, ma è anche colmo di speranza per il futuro. In questa storia, le disuguaglianze di ogni personaggio, umano o elfo che sia, si trasformano in vere e proprie caratteristiche. 
Ho trovato l’intreccio molto originale, una storia narrata con stile abbastanza maturo e  scorrevole, anche se ci sarebbero da rivedere alcuni passaggi, soprattutto di consecutio temporum e refusi sparsi qua e là. Il fulcro della storia si basa soprattutto  tra le forze schierate fra razze di spietati dominatori e predatori, quella dei Tulvar, dove le leggi emanate sono rigidissime. Una civiltà divisa in caste sociali dove ognuno, volente o nolente, ne fa parte senza poter valicare l’altra. "Stai al tuo posto!" questo è secondo me il significato.
L’universo di Elantion è considerevole e davvero assai articolato, e nel quale mitologia e storia si amalgamano tra scenari di battaglie epiche tra le varie razze che abitano in mondi diversi che ogni essenza divina ha creato, permettendo alle varie razze di abitarli. 
Un elogio anche per l’illustrazione delle due mappe:  DRAELIA e  SAHELICA. 
Molteplici, come ripeto, sono i personaggi di cui difficilmente il lettore può ricordare tutti indistintamente. Ma a venire in suo aiuto c’è la Legenda che elenca Elantion, Location dove in gran parte si svolge la vicenda, abitato soprattutto dalla razza elfica, nani ed esseri umani, anche se tra da di essi non regna un'armonia perfetta. Ora che  Elantion è minacciata dai Tulvar, una razza infida di predatori la cui sola bramosia è guerreggiare e conquistare sempre più territori, la coalizione  tra elfi, nani ed esseri umani si vede necessaria.
La psicologia di ogni singolo personaggio si evince non solo dai dialoghi, ma altresì dalle bellissime illustrazioni della stessa autrice, che conferiscono un accento in più a questa nota psicosomatica. 
Ad esempio, i personaggi che mi hanno colpito di più sono stati vari ma non molti, perché ho cercato di concentrarmi più su alcuni che su altri. Kaj Holden, l’umano discendente di Aidan III, Hormang Orsobruno: prode guerriero, il quale ha lasciato la guida della sua tribù per seguire Kaj- Vernon Davey: Signore di Baia Nevosa.
Per non parlare delle Elfe Clarice l'Errante: compagna di viaggio di Kaj. Cilna: giovane elfa amica di Kaj.
Yenven Lamasilente: Re degli Elfi dal 247 d.R, l'ultimo di una lunga dinastia, uno degli elfi più longevi dopo i druidi. Il nano Dente di cristallo: fratello del Re di Vetmark. E non poteva mancare l’antagonista per eccellenza: Zund Khelun. Primogenito, principe ereditario e generale dell'esercito della Draelia, comandante della Guardia Nera. Athal Khelun: re dei tulvar, conquistatore di Elantion, comandante della Guardia Reale e capo della casata Khelun. Oltre ai diversi personaggi delle rispettive casate. E, credetemi, non è facile elaborare un romanzo di tali dimensioni, inserendo e dando vita ai molteplici personaggi come è stata in grado di fare l’autrice. 
Voto: 8 meritatissimo. Lo consiglio, non solo agli amanti del genere, ma a tutti coloro che voglio entrare nel meraviglioso universo di ELANTION. Non vedo l'ora di leggere il terzo libro della saga.


0 commenti:

Posta un commento