Subscribe:

domenica 14 aprile 2019

Recensione: L'occhio e la spada di Marco Dollera [Rating 6,5]


recensione romanzo fantasy
Link Acquisto amazon


Titolo: L'occhio e la spada

Autore: Marco Dollera

Editore: Plesio Editore

Genere: Fantasy

Prezzo: Ebook Euro 3,49 - Cartaceo Euro 10,20

Sinossi: 
Zei ed Arlei sono amici dalla più tenera età. Riflessivo uno, più passionale l'altro, nessuno dei due avrebbe immaginato di dover lasciare le Terre Verdi. Ma i soldati del re elimineranno tutti i loro affetti, costringendoli alla fuga. Inizia così un duro viaggio, una folle caccia che li trascinerà in un vortice di dolore, speranza e vendetta. Ma avranno bisogno di aiuto, perché il nemico è più forte di loro. Lui impugna un Dono degli Dei.

Recensione:
Ad esclusione dei grandi autori che hanno fatto la storia della letteratura, ritengo che tutti gli altri comuni mortali con la passione per la scritture debbano trovare la giusta nicchia per far apprezzare i propri lavori. Non si può pensare ci piacere a tutti, così come non si può evitare di concentrarsi sul veicolare le giuste informazioni attraverso cover, sinossi, quarta di copertina, per facilitare il proprio pubblico nel  trovare la “preda” giusta. Faccio questo preambolo poiché nel mio caso, occupandomi per passione di recensire opere di autori esordienti/emergenti/non ancora famosi che spaziano nell’intero arco della letteratura d’evasione, alle volte capita di trovarsi fra le mani un testo “non nelle proprie corde”. A questo punto cercherò di mantenermi il più oggettivo possibile, sperando di fornire il miglior servizio possibile ai nostri lettori. 
Il testo odierno è L’occhio e la spada di Marco Dollera, edito da Plesio Editore. Si tratta di un romanzo fantasy. Adottando l’ottica del target specifico del pubblico, lo ritengo un buon romanzo, un lavoro capace di far avvicinare nuovi lettori al genere, in modo graduale, senza traumatizzarli con dozzine di strane razze o centinaia di fazioni e linee narrative diverse. Sempre rifacendosi al target, va da se che non mi sentirei di consigliarlo invece a vecchi marpioni del genere, che ne rimarrebbero probabilmente delusi. 
Il punto è che Dollera scrive bene, ha nella prosa il suo punto di maggior forza: semplice, diretta e pulita conduce il lettore nel viaggio dei suoi giovani eroi senza tentennamenti, mantenendo una qualità costante. Data questa ottima dote del giovane autore viene naturale per i più esigenti e smaliziati attendersi qualcosa di più a livello di trama. Intendiamoci, ci sono colpi di scena e tradimenti, doppi e tripli giochi, ma è l’originalità a latitare. La storia è sicuramente adatta ad un pubblico giovane e a chi non ha già battuto in lungo e in largo il genere, che potrà godere appieno delle avventure dei protagonisti. 
Un romanzo per chi cerca un’avventura ben scritta, senza farsi troppi pensieri su quello che sta dietro ai personaggi, sulle loro motivazioni profonde, e che non ha interesse per l’approfondimento e la scoperta di un mondo fantastico che in questo caso fa da mero scenario, senza pretesa di rubare spazi e far perdere tempo all’evolversi della vicenda, guastandone il ritmo.      
Le ultime considerazioni prima di passare al voto finale, sono dedicate al “prodotto fisico libro”. 
La cover, che peraltro mi pare decisamente sotto gli standard cui Plesio ci ha abituati, non credo contribuisca a veicolare il giusto messaggio per il potenziale lettore, messaggio che ritengo fondamentale in un testo dal target specifico come questo. Nulla da eccepire invece in merito a editing e assenza quasi totale di refusi.
Voto 6,5 

0 commenti:

Posta un commento