Subscribe:

mercoledì 30 gennaio 2019

Disfida nr. 89: Lesione Straniera di Stefania Vairelli VS Andrea De Carlo





Titolo dell’opera: Lesione Straniera


Editore: Pubblicazione indipendente

Formato: ebook 

Genere: Narrativa contemporanea

Prezzo: ebook 4.99 euro

L’autrice:
Stefania Vairelli è laureata in lettere moderne all’Università di Pavia, città dove abita. Scrittrice, blogger e design addict, è fondatore di NOmadeDESIGN, uno dei primi e-commerce nati in Italia ed attualmente trasformato in blog, dedicato alle tendenze dell’abitare contemporaneo. E’ autrice di saggi dedicati ad architettura e design, pubblicati da editori internazionali. Scrive romanzi, poesie, sceneggiature e collabora con testate on line. Sullo schermo ha sempre nuove storie da inventare e romanzi da finire.

Sinossi:
Sandro Ferri è uno scrittore. 
Alle spalle: un matrimonio fallito. Nel presente: una figlia piccola, che fa domande esistenziali, ed un equilibrio precario riconquistato con fatica.
Link Acquisto Amazon
Ma la vita è pronta ad offrirgli una seconda possibilità, per riscattarsi dalla banalità del quotidiano in cui ormai nuota senza stimoli. Una sera, Sandro, conosce una giovane donna di colore, che lo travolgerà con la sua storia, trasportandolo in acque molto profonde. E qui o si nuota con vigore per raggiungere la riva, o ci si lascia affondare. Per Sandro è l’occasione per continuare quel viaggio interiore già intrapreso da tempo, ma che ancora non ha raggiunto la meta finale. Altri personaggi, con le loro vicende private, partecipano al coro della storia, dando vita ad una particolare famiglia allargata: una sorella che vive a Londra e che potrà finalmente mostrare a tutti la sua diversità, un vecchio critico culinario dal carattere burbero ma dal cuore generoso, un oste dal senso pratico, una ex moglie ed un ex migliore amico con cui Sandro deve ancora fare i conti, una madre dall’affetto travolgente ma dalle idee antiquate, ed un padre che ha ritrovato il valore della vita portando il suo sostegno in Africa.

Note/commenti/finalità dell’autore:
Lesione Straniera è un’esplorazione di mondi diversi, dove i sentimenti sono messi a nudo, dove non c’è più bisogno di nascondersi, né di fuggire. 
Un romanzo introspettivo ed estroverso nello stesso tempo. 
Un romanzo che ci mette dinnanzi ad un tempo presente: il nostro tempo.
Ho scelto la narrazione in prima persona perché avevo voglia di sentirmi coinvolta nella vicenda, ma ho scelto un punto di vista maschile per poter prenderne anche le distanze.
Attraverso la vicenda del protagonista sono riuscita a parlare di argomenti attuali quali l’immigrazione, l’omossessualità, il concetto di famiglia allargata.
Al centro di tutto ruotano i sentimenti, che sono il vero motore del romanzo.
Scrivere lesione Straniera è stato per me come affrontare un viaggio introspettivo ma anche di luoghi, di persone, di conoscenze.
Spero di riuscire a trasmettere emozioni a chi vorrà intraprendere questo viaggio insieme a me.


Big da Sfidare:
E’ tra i miei scrittori preferiti da sempre: Andrea De Carlo.
Scelgo come opera il suo ultimo lavoro “Una di Luna”.
L’ho scelto perché condividiamo alcuni argomenti: cucina, sentimenti, e percorsi da affrontare per riuscire ad essere se stessi.





Link Acquisto Amazon







domenica 27 gennaio 2019

Recensione: Lo Straniero - Lullabies from Darkness Vol. 2 di Isabel Giustiniani [Rating 7]


Link Acquisto Amazon

Titolo opera: Lo Straniero

Collana: Lullabies from Darkness


Editore: Pubblicazione Indipendente

Genere: fantasy/sci-fi

Prezzo: Euro 2,99 ebook, 10,99 cartaceo

Sinossi: Tutto ciò che possiede l’uomo senza memoria risvegliato dalla Tessitrice di Sogni è il nome del macellaio che ha ucciso i suoi compagni nel Laboratorio e che è la chiave di volta per far luce sul proprio passato.
Sotto la nuova identità di Bardo, e con l’unica certezza di non appartenere al mondo di Neiuar, l’uomo raggiunge la capitale dei Cinque Regni in occasione della più grande celebrazione in onore dell’imperatore. Il suo cammino si incrocia con quello dell’ex prostituta bambina Althea, della principessa fuggiasca Robin e del capitano delle guardie Jason, quest’ultimo incaricato da un subdolo ministro di scovare le tracce di Robin tra gli intrighi di una corte reale ormai sprofondata in una spirale di vizio, inganni e inconfessabili segreti.
Ma qualcosa di più spaventoso sta per abbattersi sulla Festa della Devozione e sui nobili invitati giunti da tutti i Regni. Un orrore strisciante, trattenuto dal mondo dei morti, si aggira come un’ombra famelica nella notte, in attesa di prendere il potere assoluto.
Il Bardo lotterà per scoprire la vera identità della sua nemesi e contrastarne il terribile progetto, ma sarà disposto a perdere se stesso e a calpestare tutto ciò che gli è caro per arrivare alla verità?

Lullabies from Darkness è una serie corale che porta il lettore in un universo fantasy/sci-fi all’insegna dell’avventura e delle violente passioni, scavando nella parte più oscura dell'anima dei protagonisti. Bene e Male si intrecciano e si confondono in un mondo dove la magia ha in apparenza sconfitto la scienza e la civiltà degli Uomini si regge su una menzogna.
Serie Lullabies from Darkness:
#0 La Strega delle Nebbie (recensione scrittorindipendenti)
#1 La Tessitrice di Sogni (recensione scrittorindipendenti)
#2 Lo Straniero

Recensione: 

Oggi recensiamo il terzo episodio della saga Lullabies from Darkness di Isabel Giustiniani, Lo Straniero. 
Il romanzo ci permette di procedere nella scoperta dell’universo creato da una delle migliori autrici indie in circolazione. Per pregevolezza di prosa credo si possa tranquillamente giocare la prima piazza del podio. 
A parte questa considerazione, per tornare a Lo Straniero, mi trovo dibattuto sia per l’assegnazione del voto finale, che per un’analisi complessiva dell’opera, in quanto mi ha condotto a sentimenti contrastanti. 
Come detto anche per la recensione della Tessitrice di Sogni, non sono un amante dell’espediente della prima persona narrante per i singoli personaggi. Nella prima parte del romanzo, optando per questa tecnica, ci troviamo giocoforza ad assistere all’imbastitura della trama in modo più complesso e articolato. La vicenda evolve con un ritmo sottotono, ma quando tutti gli elementi vanno al loro posto, la storia si movimenta, e ci garantisce dell’ottimo intrattenimento letterario. 
Certo, molte delle tematiche che mi sarei atteso venissero sviscerate in questo romanzo, sono delegate al prossimo, ma ugualmente il crescendo finale degli eventi riesce a soddisfare pienamente. Rimangono ancora molte domande cui dare risposto e questo ci permetterà di avere altre storie da leggere. E poi che dire, tutta la vicenda è impreziosita dalla prosa dell’autrice, capace come solo i grandi sanno fare, di tenere incollati alle pagine, anche nei momenti in cui la trama perde vigore, o fisiologicamente rallenta il proprio ritmo. 
Una scrittura pulita e precisa, sempre efficace e efficiente, mai banale, con descrizioni tarate alla perfezione. Riuscire a bilanciare chiarezza espositiva quando si da vita a un mondo senza cadere nella tentazione di sovrabbondare con le descrizioni non è mai facile, così come non lo è riuscire a far percepite la profondità e lo spessore di un universo immaginifico. Ebbene l'autrice è maestra in questo. Siamo al top. 
Dialoghi sempre fluidi e naturali, piacevoli da leggere insomma, cosa si può chiedere di meglio?
Nulla da eccepire neanche in merito alla realizzazione del “prodotto libro”, bella cover, impaginazione a regola d’arte e praticamente zero refusi. Insomma che dire, alla fine opto per un 7 pieno, dando appuntamento alla Giustiniani per il prossimo capitolo della saga!

mercoledì 23 gennaio 2019

Disfida nr. 88: Elantion di Valentina Massano VS Terry Brooks




Titolo opera: Elantion - Il Discendente, l'Errante e la Ribelle

Autore: Valentina Massano

Formato: ebook e cartaceo

Genere: fantasy


Prezzo: 2,49 ebook e 20,99 cartaceo

Sinossi: Il mondo di Elantion è nuovamente invaso da antichi e dimenticati nemici provenienti da un altro mondo. Dopo due anni di guerra, il regno della Draelia è tra tutti il più devastato. Città e villaggi sono distrutti, non vi è più nessun umano, elfo o nano che ci abita, si vedono solo tulvar. 
Link Acquisto Amazon
Le migliaia di umani sopravvissuti sono fuggiti trovando rifugio nel regno elfico dell’Elelreel, naturalmente protetto da catene montuose e dalla potente magia elfica, i Nani hanno eretto un muro per difendere il loro Altopiano e con il diffondersi di queste tragiche notizie, anche i Principati del Sud stanno costruendo mirabili difese.
La storia inizia quando Kaj, un umano rifugiato nell’Elelreel, incontra Clarice, un’elfa errante, e Oloice, un nano di Tetirstad. La sua vita cambierà radicalmente ancora una volta. Insieme inizieranno un viaggio che farà loro riscoprire eventi passati dimenticati, li costringerà ad affrontare le loro paure e pregiudizi, li condurrà nei territori devastati dai nemici, gli insegnerà che non tutto è così perduto come sembra e che gli invasori possono ancora essere sconfitti.

Note/commenti/finalità dell'Autore: Questo è il primo libro di una serie con la quale desidero accompagnare il lettore attraverso un nuovo mondo, Elantion, ricco di culture diverse, nel quale si ritrovano le classiche razze e creature fantasy quali Elfi, Nani, Orchi, Troll e Draghi, assieme ad altre completamente nuove come Tueca, Fashrata e Tulvar. 
Per descrivere le terre a nord di Elantion ho attinto alle ricche mitologie delle culture norrena e celtica delle quali sono un'appassionata modificandole in base alle mie esigenze. Una su tutte è l'idea di Yggdrasil, il frassino, l'albero sacro della mitologia norrena che regge i nove mondi; l'ho sostituito con il Nemnairil, un Abisso, che vuole imitare una concezione dell'Universo più "moderna" dove cinque mondi fluttuano avvolti da un invisibile Velo che li protegge.
Non so da quanti libri sarà composta questa "saga", ho scelto di non darmi un termine fisso perché voglio poter spaziare e raccontare approfonditamente ciò che accade ai personaggi, dedicare parole per descrivere i loro sentimenti e percezioni, per dare al lettore un'esperienza il più possibile completa.


BIG da sfidare : 

la spada di shannara

Terry Brooks e la Saga di Shannara. Non scelgo questo grandissimo autore per analogie con il suo lavoro, ma perché i suoi libri, assieme quelli del maestro del fantasy per eccellenza ovvero J.R.R. Tolkien (impensabile sfidarlo), mi ha fatto desiderare di avere un mondo tutto mio.





domenica 20 gennaio 2019

Recensione: Assalto alla fortezza - Le avventure di Richard Sharpe di Bernard Cornwell


richard sharp giubbe rosse
Link Acquisto Amazon

Sinossi: 
Nel 1803, in India, le continue vittorie dell’esercito britannico agli ordini di Sir Arthur Wellesley provocano sfiducia e numerose defezioni nella Confederazione degli Stati maratti. Ma il rajah di Berar, tutt’altro che rassegnato, continua a opporre una strenua resistenza arroccato nell’imponente fortezza di Gawilghur, che domina, inespugnata, la pianura del Deccan. Mentre lo stato maggiore inglese pianifica un assedio che pare destinato all’insuccesso, Richard Sharpe rimpiange il periodo in cui era sergente, perché ora, promosso tenente sul campo, si ritrova evitato dai superiori, snobbato dagli altri ufficiali e ignorato dai sottoposti del battaglione scozzese cui è stato assegnato. Per sfuggire alla solitudine e alla noia accetta con entusiasmo l’umile incarico di addetto alle salmerie e, tenace com’è, porta alla luce una rete di corruzioni e ruberie ai danni dell’esercito. Tale scoperta non lo rende certo più simpatico ai colleghi, soprattutto al colonnello Torrance, il quale, organizzatore e principale responsabile della frode, si serve per i lavori più sporchi del sergente Obadiah Hakeswill, l’acerrimo avversario di Sharpe. Tra nemici vecchi e nuovi, la vendetta che sta per abbattersi su Sharpe ha il volto minaccioso di due jetti assetati di sangue. Ma la vera resa dei conti avverrà a Gawilghur, dove a tramare contro gli inglesi c’è il rinnegato William Dodd, al comando del temibile esercito dei Cobra. Basteranno l’abilità strategica di Sir Arthur Wellesley, il coraggio indomito delle giubbe rosse e l’astuzia degli Highlander scozzesi per espugnare finalmente l’imprendibile «fortezza nel cielo»?


Recensione:
Non so se capiti anche a voi, ma ogni tanto io mi scordo di autori già letti, e molto apprezzati, e dei quali mi ero ripromesso di approfondire altre opere. Il problema è che ne avrei a dozzine… forse centinaia, da voler testare, ma il tempo è una gran canaglia. Ad ogni modo, questo è il caso dell’autore che tratto quest’oggi, rimasto troppo a lungo nel mio personale dimenticatoio delle grandi penne. 
Di Bernard Cornwell avevo letto Waterloo, e ne ero rimasto talmente entusiasta che mi ero lanciato nella scrittura de La Battaglia di Aquirama, sperando di riuscire a seguire gli insegnamenti appresi nello scritto dell’autore britannico. 
Waterloo non è un romanzo storico, ma una ricostruzione degli eventi di quella fatidica giornata, un saggio in sostanza, nel quale lo scrittore ha lasciato molto spazio agli scritti e alle epistole che molti soldati si sono lasciati dietro come testimonianze dirette di quanto provato sulla propria pelle. 
Beh, si è rivelato un lavoro eccellente, coinvolgente e di certo molto istruttivo. Così andrebbe studiata la storia a scuola, senza ammorbare i poveri alunni con testi asettici e di certo ben poco stimolanti. Fatta questa premessa arriviamo al romanzo di oggi: Assalto alla Fortezza. Non è il primo della serie dedicata al personaggio di Richard Sharpe, ma per chi non avesse letto i precedenti, come me peraltro, posso assicurare non ci siano particolari problemi. 
Vado dritto al punto quindi, per non annoiare chi dovesse trovarsi su questa pagina in cerca d’altro. Si tratta di un romanzo di guerra, nel quale le battaglie fanno decisamente la parte del leone. Vi dico subito che verrete accolti da una prima sessantina di pagine riportanti un primo scontro fra le giubbe rosse e le truppe dei Maratti, una delle principali minoranze etniche dell'India, e relativi cannoneggiamenti. Se pensate che questo scenario non faccia per voi, beh, fuori è una bella giornata, per cui meglio andare a fare una passeggiatina. Per tutti quelli invece che gradiscono l’epica di uno scontro fra schiere di coraggiosi pronti a marciare con in faccia le bocche ruggenti di cannoni da 12 libbre, beh, penso che non ci sia nulla di meglio di un romanzo di Cornwell. 
Le vicende del nostro burbero eroe Sharpe sono funzionali a condurci attraverso la lenta, ma inesorabile, avanzata dell’esercito britannico in territori dal clima ostile, sino a giungere ai piedi dell’immane fortezza del cielo, l’invitta rocca di Gawilghur. Personaggio principale e i figuranti che gli ruotano attorno sono certamente ben fatti, ma da soli non sarebbero certo sufficienti a giustificare l’entusiasmo, tendente alla frenesia, che mi ha visto divorare le 400 e rotte pagine in brevissimo. Sono le azioni di guerra, le manovre dei ranghi, i gesti isolati dei singoli, l’accuratezza e la profondità delle conoscenze storiche e tecniche dell’autore a donare al romanzo spessore e un’unicità tali da renderlo veramente un testo imperdibile per gli amanti del genere, e più in generale per chi ama l’azione. Il finale e poi un GRAN finale. Scene descritte in modo incalzante, sfruttando uno scenario perfetto come solo quello di un assedio impossibile può esserlo, e che difficilmente riusciranno ad essere dilavate dalla mia pur labile memoria. Intrattenimento di altissimo livello. Imperdibile! Peraltro su amazon in questo momento è disponibile a 0,99 cents... 

domenica 13 gennaio 2019

Recensione: Il carnevale delle anime di Alessio Banini [Rating 7,5]


plesio editore
Link Acquisto Amazon

Titolo: Il Carnevale delle Anime


Editore: Plesio Editore

Collana: Aurendor

Genere: fantasy

Pagine: 428

Prezzo: Cartaceo Euro 12,75/ Ebook 3,27 Euro

Rating: 7,5

Sinossi:  
Caos e Ordine. Santi e Peccatori. Spade Mascherate e Anarchici: rivali disposti sulla scacchiera. Oppositori e fazioni a cui tutti sembrano voler appartenere, simili a marionette. Ma non Rashid. Lui è il Sarto, un fuorilegge che vive di espedienti per le strade di Foyerlun e si muove in quello spazio grigio che è la libertà, seguendo i fili della trama del mondo; fili che solo lui può vedere e manipolare. Ma anche essere liberi ha un prezzo quando gli Angeli cadono dal cielo e le maschere danzano il loro folle carnevale.

Recensione:
Oggi parliamo del romanzo fantasy Il Carnevale delle Anime di Alessio Banini, per i tipi di Plesio Editore. Che dire, non ho saputo resistere al fascino di cover e sinossi, e devo ammettere di non essere rimasto per nulla deluso, anzi! Ci troviamo innanzi a un fantasy particolare, niente solite razza fra i piedi, zero elfi, goblin, nani e maghetti. Un volume tosto nell’aspetto e nel contenuto, capace di evidenziare il buono e il cattivo insiti nell’animo umano, senza bisogno di ricorrere a “maschere” e stereotipi di genere. Mai come in questo caso demoni e angeli sono frutto delle menti umane, senza bisogno di ricorrere a stravaganti spiegazioni sovrannaturali. 
Andiamo con ordine. La vicenda si svolge prevalentemente all’interno di una delle grandi città dell’Impero, Foyerlun, e avremo quindi tutto il tempo per imparare a conoscerne struttura socio/economica oltre che fisica… sottosuolo compreso. 
La collocazione spaziale in ambiti così ridotti viene ben sfruttata proprio per dar spessore e credibilità al narrato, con grande enfasi posta sull’organizzazione della stessa, che risulta viva e concreta, degna di un romanzo storico. Partendo da questa solida base, e sfruttando una prosa elegante ed efficace, Banini riesce a offrirci dei personaggi ben fatti e capaci di catturare il lettore. Su tutti ovviamente il Sarto, il giovane Rashid, grande star della vicenda e perfetto esempio di come deve essere creato un personaggio per essere dotato di “forza vitale propria”. 
Tralasciando l’aspetto più “esoterico” legato ai presunti limiti o meno della volontà umana, mi ha affascinato la gestione delle capacità di Rashid. L’autore è stato abile nel mantenere queste doti particolari nel limbo fra plausibilità e sovrannaturale. 
A parte questo il nostro protagonista ha tutti i limiti di un uomo qualunque, e questo aiuta non poco a far decollare l’empatia nei suoi confronti. Il suo volersi tenere indipendente, schierato contro ogni forma di costrizione, ma anche capace di rivedere le proprie posizioni, evolvendo invece che cristallizzandosi in modo innaturale, mi è piaciuto molto. 
Non abbiamo la figura del classico eroe senza macchia, stucchevole nella sua sterminata bontà e totalmente privo di credibilità, ma uomini con pregi e difetti, con limiti e paure. Più in generale mi è piaciuto il fatto che le diverse fazioni in gioco abbiano obbiettivi chiari, condivisibili o meno che possano essere. C’è spazio anche per interessanti riflessioni filosofiche, il che non guasta mai, anche se ovviamente poste in secondo piano rispetto allo svolgersi della vicenda, che si mantiene su ritmi elevati per tutte le oltre 400 pagine. 
Che dire, Banini scrive bene, i suoi dialoghi sono sempre ben strutturati e mai artefatti, capaci di caratterizzare meglio i personaggi e la trama prende sin da subito, con qualche dose di mistero qua e là ad arricchire la vicenda. 
Ottime le scene di battaglia, epiche e memorabili. Non riesco a trovare alcuna critica da muovere a un testo che mi sento di consigliarvi di cuore. Ottimo anche il “prodotto libro” confezionato da Plesio. Come detto, molto bella e d’effetto la copertina, pulite e ben fatte le mappe dell’Impero e della città di Foyerlun, zero refusi… cosa chiedere di più? Un autore da seguire sicuramente, e del quale andrò presto a recuperare anche gli altri testi… code letture permettendo.
Voto 7,5 

venerdì 11 gennaio 2019

News: Le novità SEU di dicembre 2018 e gennaio 2019


Certi di fare cosa gradita ai nostri lettori, condividiamo le ultime uscite relative agli autori facenti parte del catalogo del gruppo SEU - Scrittori Emergenti Uniti
Si va dal fantasy al giallo, dalla narrativa al romance, dal fantastico al romanzo storico: tante novità fresche e interessanti.
Scopriamo dunque insieme questa prima tornata 2019 di novità targate SEU!



Link Acquisto Amazon

Claudio Bolle, Il fiume si divide (L’Impero d’Acciaio, 1)
Che cosa succederebbe se quattro uomini della nostra epoca, in seguito a un repentino quanto inspiegabile salto nel tempo, si trovassero catapultati dapprima nel bel mezzo della Seconda Guerra Mondiale e in seguito, insieme a tre soldati alleati, nell’antica Roma? Lo scoprirete leggendo Il fiume si divide di Claudio Bolle, un romanzo fantastico dall’ambientazione storica coinvolgente e accurata, primo volume della trilogia L’Impero d’Acciaio.
Editore: Lettere Animate
Pagine: 420
Prezzo ebook: 2,99 €
Prezzo cartaceo: 13,90 €






Link Acquisto Amazon

Mattia Cattaneo, E le stelle brillano ancora
Due donne di generazioni diverse, una storia familiare in cui si cela un segreto, un percorso di ricerca e di riscoperta di sé, un viaggio a ritroso nel tempo nella Germania divisa dal Muro di Berlino: questo e altro ancora troverete in E le stelle brillano ancora di Mattia Cattaneo, un romanzo di riconciliazione e d’amore che racconta la vicenda di due donne forti sullo sfondo di un affresco storico dipinto con cura e raffinatezza.
Editore: Self
Pagine: 100
Prezzo cartaceo: 8,77 €







Link Acquisto Amazon
Antonio Falco, Il cane che avrebbe dovuto chiamarsi Fido
Con Il cane che avrebbe dovuto chiamarsi Fido Antonio Falco ci consegna un investigatore fuori dagli schemi: il pensionato Riccardo Martini, che indaga in una Torino invernale su una strana vicenda di cani misteriosamente scomparsi. Tutto parte dall’inatteso rinvenimento di un cane, che entrerà nella vita di Riccardo risvegliando il suo interesse per la vita e lo porterà ad affrontare peripezie per lui insolite. Indagini, azione e suspense in un poliziesco da leggere tutto d’un fiato.
Editore: Il Ciliegio
Pagine: 205
Prezzo ebook: 4,99 €
Prezzo cartaceo: 15,00 €







Link Acquisto Amazon

Antonio Falco, La stella a sei punte
Un secondo appassionante giallo di Antonio Falco: La stella a sei punte ci porta nuovamente in una Torino piena di ombre e di misteri. Una ragazza della «Torino bene» scompare nel nulla. A indagare sull’intricata vicenda è un particolare nucleo di poliziotti, la squadra T. Tra loro spicca Giulia Rinaldi, che con i colleghi dovrà investigare su un caso con risvolti sempre più inattesi e drammatici.
Editore: Il Ciliegio
Pagine: 396
Prezzo ebook: 4,99 €
Prezzo cartaceo: 19,00 €







Link Acquisto Amazon

Sabrina Guaragno, La strega della fonte (La saga di Alaisa, 1)
La giovane Alaisa intraprende un viaggio per realizzare il suo sogno fin da quando era bambina: diventare l’apprendista della famosa Strega della Fonte e imparare la magia. Il mondo delle streghe, tuttavia, è fatto di luci e di ombre: Alaisa dovrà capire di chi fidarsi e, al contrario, da chi difendersi. Un fantasy affascinante, che alterna atmosfere romantiche e cupe, dove la magia può dare vita ai sogni o creare i peggiori incubi.
Editore: Nativi Digitali Edizioni
Pagine: 332
Prezzo ebook: 3,99 €
Prezzo cartaceo: 14,00 €






Link Acquisto Amazon
Jessica Maccario, L’amore non si arrende (Gli Elementali, 3)
Con L’amore non si arrende, Jessica Maccario conclude la trilogia fantasy Gli Elementali, iniziata con il romanzo Insieme verso la libertà e proseguita con La spada degli Elfi. Ritroviamo dunque i personaggi di questa saga coinvolgente: il giovane Peter, che, superate le sue insicurezze, sta imparando a relazionarsi con gli altri, e la sua amata Lucy; Angelica, che deve misurarsi con nuove difficoltà e con un segreto nascosto dai suoi amici elfi; Clarissa, nella cui vita irrompe un passato sconosciuto. Il bosco e le sue creature magiche celano ancora misteri e avventure tutte da leggere.
Editore: Self
Pagine: 337
Prezzo ebook: 0,99 €
Prezzo cartaceo: 13,00 €



Link Acquisto Amazon
Vilma Venturi, G
G è la storia di tre donne appartenenti a tre generazioni: Gina, sua figlia Greis e sua nipote Greta Frida. Le loro vicende riflettono l’emancipazione familiare e sentimentale delle donne dagli anni Cinquanta fino ad oggi: mentre Gina, sposata giovanissima, non avrà libertà di scelta e vivrà come una costrizione la sua condizione di moglie e di madre, sua figlia Greis crescerà bella e corteggiatissima, ma incapace di comprendere i rapporti sentimentali; Greta Frida, la terza protagonista del libro, saprà invece muoversi egregiamente in un mondo che, dal lontano 1956, è (fortunatamente) molto cambiato.
Editore: Self
Pagine: 98
Prezzo ebook: 3,99 €
Prezzo cartaceo: 14,00 €




Link Acquisto Amazon

Angelarosa Weiler, Il volo del Grifo
Il volo del Grifo narra la vicenda di una ragazza che cresce fragile e insicura. Suo padre era Grifo, un aviatore caduto da eroe al termine della seconda guerra mondiale. Il padre mai conosciuto sarà per la giovane un modello di coraggio e un ideale da imitare, che la spingerà a percorrere le vie del cielo, avviandosi verso un destino particolare e complesso. Un romanzo toccante, che ci conduce nell’affascinante mondo del volo.
Editore: Lettere Animate
Pagine: 172
Prezzo ebook: 3,49 €
Prezzo cartaceo: 10,00 €




mercoledì 9 gennaio 2019

Disfida nr. 87: Sadhu Futuro VS Freeway Warrior il guerriero della strada





    • Titolo opera: Sadhu Futuro
      
    • Serie: I Profeti dell’Apocalisse
       
    • Autore: Andrea Zanotti
      
    • Genere: Post apocalittio/distopico

    • Prezzo: ebook FREE, cartaceo Euro 3,99
      
    • Sinossi: 
"Sorgeranno infatti falsi cristi e falsi profeti e faranno grandi portenti e miracoli, così da indurre in errore, se possibile, anche gli eletti. Ecco, io ve l'ho predetto." Matteo 24,11-13
      
      La Fede e la Spiritualità hanno sostituito le vecchie divinità. Progresso, tecnica, finanza sono icone del passato, simboli della fine di un'umanità corrotta e vuota, deità abbattute dalla loro stessa progenie satolla di delirio di onnipotenza. 

ebook gratis
Link Download gratuito

Scaricalo gratis dalla Bancarella di scrittorindipendenti
Il problema, ora, è solo quello di scegliere a quale profeta votare la propria esistenza... sperando di non finire distesi sulla fredda pietra di un altare sacrificale. 
      
L'ebook contiene il prequel alla Saga "I Profeti dell'Apocalisse":

      #0 Sadhu Futuro
      #1 Il Bounty Killer
      #2 L’ascesa di Necrostadt


    • Note/commenti/finalità dell'Autore:
E’ la prima volta che mi cimento con il genere post apocalittico, pur essendone un fan da sempre. Nello specifico questa saga voleva essere una sorta di tributo personale alle pietre miliari di questo genere, quali la saga di Mad Max, il cartoon Ken il Guerriero e la più recente serie tv Into the badlands, ma anche la Torre Nera di King o il Ciclo delle Sipstrassi di Gemmell. E’ un genere che mi affascina per le infinite possibilità che offre di spaziare fra diversi ambiti, gettando nel calderone ingredienti tipici del fantasy, dell’horror e della fantascienza, alla ricerca di sapori nuovi, bizzarri ma si spera appetitosi.
andrea zanotti scrittore
bozza cover
Il rischio è quello tipico di ogni narrazione “di confine”, quello cioè di dar vista a qualche abominio senza arte né parte, senza coerenza interna e credibilità. Nel caso di Sadhu Futuro ci troviamo all’inizio di una saga ambientata in una Italia post apocalittica (anche se non viene rivelato esplicitamente) e ci verranno presentati due dei protagonisti attraverso un prequel che ricostruisce gli eventi precedenti al primo romanzo vero e proprio, Il Bounty Killer. Si tratta infatti di una saga corale, dove non esiste un singolo protagonista, ma un gruppo di personaggi che si muovano in ambienti diversi, ma legati da un comune destino. Una sorta di Trono di Spade post apocalittico con diversi profeti (si spera bizzarri e originali) a contendersi le spoglie di un mondo morto, che tenta di risollevarsi. Un mondo nel quale la fede ha diretti risconti, dove le preghiere alle volte vengono ascoltate… sempre che siano accompagnate da offerte adeguate! 
      
    • BIG da sfidare: 

Il grandissimo Joe Dever con la sua saga di librigame dedicata a Mad Max:

Highway holocaust. Freeway Warrior il guerriero della strada