Subscribe:

domenica 21 ottobre 2018

Recensione: Incantesimi nelle vie della memoria di Giuseppe Gallato [Rating 7]


racconti fantasy, weird, fantascientifici
Link Acquisto Amazon

Compralo da La Bancarella di scrittorindipendenti

Titolo: Incantesimi nelle vie della memoria 

Autore: Giuseppe Gallato

Editore: Caravaggio editore

Genere: Fantasy, weird, sci-fi

Prezzo: ebook 5,99 euro/ cartaceo 11,00

Rating: 7

Sinossi: Quando la notte spegne i riflettori della coscienza razionale, la mente è libera di condurci dove il nostro Sé più autentico, la nostra natura, può vagare per rigenerarsi. Ma questa rinascita non è un processo facile o scontato: è invece un viaggio epico in cui non mancano pericoli e ambiguità. È il significato alla base dei racconti di Giuseppe Gallato, storie dalle trame insidiose come il caleidoscopio dei sentieri dell’animo umano, che oscillano senza sosta tra le pulsioni più buie e le passioni più pure; storie che si sviluppano sul margine sottile di quella linea astrale-onirica dove condizionamenti psicologici, esperienze di vita e paure si fondono a vari livelli. Un confine inscindibile tra reale e irreale, mai nettamente distinto, che spesso rischia di disorientarci, ingannarci, confonderci. 

Recensione: Oggi vi presento la raccolta di racconti di Giuseppe Gallato, intitolata Incantesimi nelle vie della memoria. Chi mi segue da un po' di tempo saprà che non sono un grande amante dei racconti, in quanto ritengo che solo i veri “cavalli di razza” riescano a dare vita a qualcosa di importante,  capace di trasmettere emozioni al lettore, anche nel breve spazio concesso da un racconto. Ebbene, in questo caso Gallato ci presenta dieci racconti brevi, raccolti nella pregevole edizione della Caravaggio Editore, capaci di centrare il traguardo magnificamente. 
Le storie del Gallato spaziano dal fantasy, al weird, alla fantascienza con abbondanti dosi di misticismo. Le diverse vicende, pur rimanendo distinte fra loro, hanno elementi comuni, una sorta di filo conduttore che ci trasporta in un mondo onirico originale e capace di trasmettere emozioni forti. La prosa, pur essendo piuttosto ricercata, ha il pregio di rimanere fluida e scorrevole non perdendosi in inutili grovigli barocchi alla ricerca di stupire il lettore. L’autore riesce invece a sorprendere in positivo, aggiungendo la giusta dose di ricercatezza senza appesantire il testo. Le parti che ho preferito sono proprio quelle relative al continuo richiamo a mondi “altri”, universi paralleli dove i protagonisti compiono viaggi astrali più o meno consapevoli. Simboli e riferimenti capaci di stuzzicare la mente del lettore, coinvolgendolo in vicende tratteggiate abilmente nel pur breve spazio concesso dalla forma letteraria del racconto breve. Il ritmo si mantiene sempre elevato, contribuendo a mantenere alta la guardia del lettore e a trasmettergli la voglia di leggere uno dopo l’altro tutti i racconti, senza pause. Un bel risultato, non c’è che dire!

Ammetto che mi piacerebbe molto testare questo autore alle prese con un romanzo, sono certo che ne scaturirebbe qualcosa di veramente apprezzabile e originale, poiché i personaggi e le situazioni che riesce a creare sono sempre interessanti e ricchi, con ampi margini di approfondimento, spaziando fra diversi generi e stili, mantenendo però costante la credibilità degli stessi. Un’abilità che un amante del genere weird come me non può non apprezzare.  
Quando si crea uno scritto trasversale come questo, sfruttando le contaminazioni tra i diversi generi narrativi, il rischio è che la somma dei diversi ingredienti origini una “pietanza” dal gusto bizzarro, a volte addirittura disgustoso. E’ un gioco pericoloso, invece Gallato azzecca la ricetta riuscendo a offrirci un’antologia che dona emozioni che vanno ben oltre quanto ci si potrebbe aspettare dalle 150 pagine di cui è composta, riuscendo anche a imbastire ambientazioni degne di divenire veri e propri mondi a sé stanti. Speriamo l’autore ne stia approfondendo qualcuno poiché li ho trovati tutti assolutamente degni. 
Personaggi e dialoghi ben costruiti e trame ben congegnate, mi portano a una valutazione di 7 pieno, che ricordo essere il massimo dei voti che attribuisco quando si parla di racconti, in quanto preferisco testare gli autori sulla distanza più probante rappresentata da un romanzo completo. Ad ogni modo le premesse ci sono e Gallato è sicuramente un autore da monitorare con grande attenzione, perché dotato di grandi doti e talento. Antologia consigliatissima!

0 commenti:

Posta un commento